Nella legge di bilancio 2018 ci sono delle norme che riguardano la scuola, ecco i temi trattati e in breve cosa è stato disposto a riguardo del concorso DSGA, della nuova disciplina riguardo all'uscita da scuola, degli obblighi per la vaccinazione, delle nuove regole sulle sostituzioni ATA e delle novità sugli stipendi, che hanno lasciato l'amaro in bocca tra docenti e Ata.

Concorso Dsga, uscita minori e vaccinazioni

Una volta approvata la legge di bilancio ci saranno delle novità riguardo agli argomenti sopra elencati.

Vediamo in dettaglio di cosa si tratta e che cosa cambierà per il comparto scuola, con questa finanziaria, che è stata decantata come positiva, e che per certi versi lo è davvero.

Uscita autonoma studenti. La prima novità riguarda i minori fino a 14 anni, la legge di bilancio ha previsto che questi possano fare rientro a casa dopo scuola da soli, ma solo se provvisti dell'autorizzazione da parte delle famiglie o dei tutori. Il problema dei minori sollevato dal ministero non è cosa da sottovalutare, data la difficoltà sempre più allarmante di garantire la sicurezza e l'ordine pubblico, che si registra nelle grandi città e i rischi che corrono i giovani oggi.

Anche se la questione ha in un primo momento destato malumore, per le difficoltà dei genitori a prelevarli direttamente, ha comunque sollevato una questione importante, cioè la necessità di controlli più attenti sui minori.

Bando concorso Dsga. Finalmente è stato fissato un termine per il concorso dei Dsga, che sarà bandito entro la fine del 2018, sono tante attualmente le istituzioni scolastiche, date a reggenza a segretari scolastici, titolari in altre sedi.

Chi potrà parteciparvi? Sarà data la possibilità anche ai precari? Staremo a vedere di certo nel caso contrario dato il trend di ricorsi ormai lanciati dai sindacati a tutela dei precari, anche non fossero ammessi, ci sarebbe un ricorso per l'ammissione.

Obbligo vaccinazione. Riguardo a tale obbligo dall'a.s. 2018/2019 le scuole invieranno alle Asl di competenza, non oltre il 10 marzo 2018, l’elenco degli iscritti per poter ricevere le informazioni della situazione vaccinale, dopo il caos dell'anno scorso così si eviterà di causare problemi alle famiglie che magari sono in difficoltà a fornire certe notizie.

Sostituzioni supplenti Ata e stipendi

Sostituzione assenze Ata. Finalmente viene tolto il divieto di sostituzione del personale ATA assente, dall’approvazione della legge sarà infatti ammessa la sostituzione del personale assente di segreteria e dei laboratori. Il blocco delle sostituzioni aveva causato grossi problemi alle scuola, già penalizzate dalle carenze organiche, dovute ai tagli degli ultimi anni ai numeri del personale Ata e al dimensionamento delle reti scolastiche.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Scuole belle. Alle scuole italiane spesso fatiscenti e lasciate nell'abbandono dagli enti locali, si vuole ridare il vecchio splendore semmai lo hanno avuto, con un emendamento che dispone interventi di pulizia, mirati al decoro e alla funzionalità degli edifici scolastici. Ciò sarà possibile proseguendo fino al 30 giugno 2019, l'iniziativa già avviata Scuole belle. Sono ormai di ordinaria amministrazione notizie di cattiva manutenzione, crolli e indigenza delle scuole italiane, che purtroppo non hanno a volte, neanche i beni di prima necessità, per il corretto loro funzionamento.

Aumenti stipendiali. Nel testo della legge sono stati stanziati fondi per gli aumenti stipendiali di docenti e dirigenti. Per i docenti si parla di 85 euro lorde medie di aumento, per i dirigenti la cifra si aggirerà sui 400 lordi, mentre gli Ata non si sa bene se verranno considerati. Alla luce del malumore imperante tra i docenti e gli Ata, questi dipendenti sono pronti a battagliare, con lo sciopero del 15 dicembre.

Non perdetevi le news del giornale su scuola, tasse, e domande da fare per far rimanere diritti od ottenere bonus, volendo potete cliccare sul tasto segui e riceverete le nostre news nella vostra mail o sul vostro profilo social.

Segui la nostra pagina Facebook!