Sono 1.600 le risorse di personale amministrativo destinate, a breve, negli uffici giudiziari del territorio nazionale. L'arrivo è previsto nelle prossime settimane. E' quanto si legge in una nota pubblicata dal sito internet del ministero della Giustizia. Duecento assunzioni riguardano funzionari nella graduatoria del Dm 21 aprile scorso, le altre sono relative ad assistenti giudiziari. In ottocento hanno vinto il concorso del novembre 2016, gli altri sono idonei. Tale graduatoria è stata approvata poco più di un mese fa.

La scelta della sede

Da dopodomani fino a giovedì 21 dicembre, i vincitori dello stesso concorso riceveranno la chiamata per la scelta della sede. Successivamente si procederà a un primo scorrimento della graduatoria di riferimento per seicento. Nel 2014 erano state effettuate oltre 1.800 immissioni, rientranti in un piano di reclutamento di carattere straordinario, lo stesso che prevede più di 5 mila assunzioni entro il 2018. Con quelle dei prossimi giorni si punta a una notevole riduzione della scopertura nella qualifica di assistente giudiziario: dal 21 per cento a poco più del 7.

Soddisfatto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. La ripartizione per aree geografiche, in merito ai primi 1.400 assunti: il 46 per cento al Nord, dove si registra maggiore necessità, il 24,7 al Centro, la restante parte al Sud.

Segui la nostra pagina Facebook!