Dopo gli aggiornamenti dedicati al concorso Ata 24 mesi: con cui è stato enunciato che dal 20 marzo gli USR pubblicheranno bandi, un'altra importante notizia riguarda sempre il mondo del personale ATA con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. St tratta di un'ottima opportunità lavorativa per quanti cercano un'occupazione stabile. Il MIUR ha indetto una procedura selettiva per titoli e colloquio per l’immissione in ruolo con contratto di lavoro a tempo parziale, a decorrere dall'anno scolastico 2018/2019, del personale ATA che al 1 gennaio 2018 risulta titolare di contratti di co.co.co.stipulati con la scuola.

Vediamo quindi quali sono i requisiti previsti e l’iter delle selezioni per partecipare.

Quali i termini di scadenza e i requisiti richiesti?

Innanzitutto precisiamo che per poter aderire al bando ATA 2018 occorre avere una serie di requisiti, ovvero:

  • essere titolari, alla data del 1° gennaio 2018, di contratti co.co.co. stipulati con la scuola, per lo svolgimento di mansioni uguali a quelle degli Assistenti Tecnici e Amministrativi
  • possedere la licenza media;
  • possedere i requisiti generali per l’accesso nelle PA.

Sarà possibile inviare la propria candidatura entro il 30 marzo 2018 alle istituzioni scolastiche via R/R o via PEC.

L’oggetto della PEC e la busta della R/R dovrà riportare: RISERVATA – PROCEDURA SELETTIVA PER TITOLI E COLLOQUIO CO.CO.CO.

Valutazione dei titoli e colloquio: ecco gli step successivi alla domanda

Dopo l’inoltro della domanda, tramite un modello, seguirà una valutazione dei titoli e un colloquio. La Commissione d'esame può attribuire 70 punti, ovvero 20 punti ai titoli di cultura, e 50 punti ai titoli di servizio.

Per il colloquio invece i punti ottenibili sono al massimo 30. Sarà poi approvata una graduatoria di merito definitiva e valida per 3 anni sulla base del punteggio complessivo dato dalla somma del punteggio per la valutazione dei titoli e per il colloquio. I vincitori verranno assunti con contratto a tempo parziale ed indeterminato, nella saranno assegnati ai ruoli provinciali, in cui lavoreranno fino al 31 agosto nella sede provinciale, in cui lavoreranno fino al 31.08.2018.

Saranno inoltre organizzati corsi di formazione finalizzati all’aggiornamento professionale del personale neo assunto. Per rimanere ancora aggiornati su questi temi invitiamo a seguire il sito di BlastingNews e l'autore del relativo articolo

Segui la nostra pagina Facebook!