Nel turbolento e burrascoso mondo lavorativo non manca di vedere il timido riflesso del sole che porta speranza in quanti ormai vedevano svaniti e falliti i propri progetti, i propri sogni e le proprie aspirazioni. L'Agenzia delle Entrate ha, infatti, pubblicato un nuovo bando per concorsi pubblici che prevede di catapultare nel tanto augurato settore professionale almeno 650 funzionari appartenenti a tutte le regioni italiane, che finalmente possono esultare e incrociare le dita per un risultato positivo.

Vediamo, allora, come sono stati suddivisi i concorsi, le varie scadenze e tutto ciò che è necessario per presentare la propria candidatura.

I bandi dell'Agenzia delle Entrate

Partendo dal presupposto che sono ben 650 i posti da occupare in molte regioni dell'Italia, i bandi sono stati così tripartiti:

- funzionari amministrativi tributari: 510 posti (a tempo indeterminato);

- funzionari tecnici: 118 posti e 2 in Valle D'Aosta (a tempo indeterminato);

- funzionari statistici: 20 unità (a tempo indeterminato).

Ad ogni settore corrisponde un diverso grado e titolo di studio.

Per i primi è, infatti, richiesta la laurea in giurisprudenza, scienze pubbliche, economia e titoli equipollenti; i secondi devono essere architetti o ingegneri; infine, i terzi dovranno possedere una laurea in economia e commercio o matematica e fisica o titoli ad esse equipollenti.

E' possibile inviare la propria candidatura esclusivamente per via telematica accedendo al sito dell'Agenzia delle Entrate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Il termine ultimo per presentare la suddetta candidatura è stato fissato per giovedì 17 maggio 2018. Entro tale termine è tuttavia possibile modificare ciò che è stato inserito più di una volta, tenendo però presente che sarà valutata e resa valida l'ultima modifica effettuata prima della deadline.

Successivamente al 17 maggio, ogni candidato dovrà stampare la propria domanda e, unitamente a un documento di riconoscimento, presentarli il giorno della selezione.

La procedura di selezione

La procedura di selezione prevede una prova oggettiva attitudinale (dalla quale sono esclusi i funzionari statistici) e un'altra tecnico-professionale; dopodiché il candidato effettuerà un tirocinio della durata di sei mesi (retribuito) e integrato, infine, con una prova orale.

Le date relative alla prima prova da affrontare saranno rese note il prossimo 5 giugno 2018; a coloro che saranno ammessi alla seconda prova (quella oggettiva tecnico-professionale) saranno fornite informazioni utili almeno 15 giorni prima.

Stesso regolamento per gli ammessi al tirocinio precedente che hanno chiesto l'ammissione al tirocinio del concorso successivo. Unica variante è la possibilità di scegliere una nuova regione, qualora non fosse presente il posto a concorso per la regione prescelta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto