Da parte dei Comitati emergono alcune importanti riflessioni in merito alle opzioni di flessibilità avviate nella scorsa legislatura ed alle proposte di riforma inserite nel nuovo programma di Governo di Lega e Movimento 5 Stelle. Vediamo insieme tutti i dettagli al riguardo nel nostro ultimo articolo di approfondimento.

D'Achille (Lavoro e pensioni): resta l'incertezza sulle modifiche già approvate alla Fornero

Al momento "non si conosce il destino delle modifiche alla Fornero operate fin qui dai due precedenti governi".

Lo evidenzia il fondatore del gruppo Facebook "Lavoro e Pensioni: problemi e soluzioni" all'interno di un post nel quale riassume le ultime vicende politiche e fa il punto della situazione riguardo ai provvedimenti di comparto ipotizzati con il nuovo contratto di Governo tra Lega e M5S. Secondo quanto riportato all'interno del post, resta l'incertezza in merito all'APE ed ai lavoratori precoci. Se si considera che la quota 100 dovrebbe diventare disponibile a partire dai 64 anni, "ci sarebbe un peggioramento di un anno (7mesi dal 2019)" rispetto alla situazione attuale.

Oltre a ciò "si citano i lavori usuranti, ma quelli non sono stati modificati dalla Fornero". Mentre anche in merito alle coperture D'Achille esprime perplessità, evidenziando che 5 miliardi di euro potrebbero non essere sufficienti, soprattutto se si considera quanto hanno dovuto stanziare i precedenti governi al fine di avviare i pacchetti di misure sulla flessibilità in uscita dal lavoro attualmente disponibili.

Armiliato (CODS): su proroga opzione donna un invito alla cautela

L'amministratrice del Comitato Opzione Donna Social invita alla cautela circa una possibile proroga dell'opzione donna, rimarcando quanto definito all'interno del programma congiunto su cui dovrebbe puntare il prossimo Governo. In particolare, dal CODS si fa notare alle iscritte che la misura dovrebbe basarsi sull'utilizzo delle risorse disponibili, pertanto questa "non sarà accessibile a tutte le donne ma solo ad una mini-platea".

Oltre a ciò, secondo la fondatrice del Comitato non risultano al momento risorse disponibili nel bilancio dello Stato, mentre in riferimento al contatore previsto dalla LdB2016 si sottolinea che le eventuali risorse non possono essere utilizzate per via del diritto soggettivo.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori qualora desiderino aggiungere un commento nel canale "Affari e Finanza" o nella pagina Facebook "Riforma Pensioni e Lavoro" in merito alle ultime novità su lavoro, welfare e previdenza riportate nell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!