Il mese di giugno sta per passare in archivio, lasciandosi alle spalle una serie di scioperi nel settore dei trasporti. Nel corso delle prossime settimane andranno in scena altre agitazioni sindacali, che interesseranno il comparto ferroviario, aereo e del TPL. In alcune città d’Italia saranno a rischio i mezzi pubblici, ma scopriamo quanto ci attenderà nel mese di luglio, quando già molti si metteranno in viaggio per le vacanze.

Aerei a rischio nel mese di luglio

Ad essere fortemente interessato delle proteste dei sindacati sarà il comparto aereo.

Pubblicità
Pubblicità

Si comincerà il 5/07 con uno Sciopero Generale di CUB, che avrà una durata di 24 ore. In contemporanea si fermeranno i lavoratori di ENAV, con un’agitazione proclamata da UGL-TA, FILT-CGIL, UILT-UIL, FIT-CISL e UNICA. Lo stop comincerà alle ore 00.01 e terminerà alle ore 23.59. I dipendenti della società nazionale per l’assistenza al volo si asterranno dal turno di lavoro da nord a sud del Paese. Nell’elenco degli scali aeroportuali interessati sono riportati Roma Fiumicino e Ciampino, poi anche Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Milano, Padova, Palermo, Pescara e Venezia.

Archiviata questa giornata, durante la quale saranno a rischio i voli aerei, si passerà al 21/07, quando toccherà al personale navigante di Blue Panorama fermarsi per 24 ore. Nello stesso giorno incroceranno le braccia anche gli assistenti di volo di Air Italy.

Stop di treni e mezzi pubblici a luglio

Nel corso del mese di luglio si fermeranno anche treni e mezzi pubblici. Nel calendario diramato dal Ministero si inizierà il 5/07 con il personale di Trenitalia addetto alla VDCS della Lombardia fermo dalle ore 21.00 e per le successive 24 ore.

Pubblicità

Il 6/07 si fermerà il TPL in alcune città del Paese. A Parma si segnala l’agitazione sindacale del personale di TEP per 24 ore, mentre nelle vicine Modena, Reggio Emilia e Piacenza toccherà ai lavoratori di SETA fermarsi per 4 ore con varie modalità. A Roma, invece, sarà di scena lo sciopero di ATAC di 4 ore (8.30-12.30) indetto da CAMBIA-MENTI M410, ma per 24 ore si assisterà allo stop in tutta la regione Lazio delle aziende pubbliche e private del TPL.

Spostandoci a Bari, poi, ci saranno 4 ore di stop (8.30-12.30) da parte del personale delle Ferrovie Sud Est e dei servizi automobilistici. La giornata proporrà anche la protesta in Lombardia dei lavoratori di Trenord di 8 ore (9.01-17.00). Restando in ambito ferroviario, si segnala lo sciopero di Trenitalia in Piemonte e Valle d’Aosta l’8/07, con inizio alle ore 3.00 e fine alle ore 2.00 del giorno seguente. Il 13/07 sarà una data in cui a Napoli si fermeranno per 24 ore i dipendenti di EAV e ANM, mentre a Torino sciopereranno quelli di GTT.

Pubblicità

Si concluderà il 21/07 con lo stop a livello nazionale del Gruppo FSI, Trenord e Italo NTV dalle ore 21.00 e per le successive 24 ore. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere news su altri scioperi.

Leggi tutto