Durante lo svolgimento di un'informativa ai sindacati sulle prossime nomine in ruolo per il personale docente, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha inoltrato al Ministero dell'Economia e della Finanza una richiesta di autorizzazione ad effettuare oltre 57.000 nomine.

Nello specifico, il Ministro Bussetti ha firmato il decreto, da inviare al MEF, con cui si chiede di assumere 57.322 docenti, di cui circa 13.000 saranno riservati al sostegno.

Come si svolgeranno le assunzioni

I posti disponibili verranno suddivisi, a seconda delle necessità, sulla base dei quattro livelli di insegnamento:

  • Scuola secondaria di II grado;
  • Scuola secondaria di I grado;
  • Scuola dell'infanzia;
  • Scuola primaria.

Secondo quanto emerso dall'incontro, le assunzioni avverranno nella misura del 50% dalle graduatorie ad esaurimento e nella misura di un altro 50% dalle graduatorie del concorso del 2016.

Tuttavia, occorre specificare che le graduatorie ottenute sulla base dei risultati relativi al concorso 2018 saranno utilizzate soltanto nel caso in cui quelle del 2016 dovessero esaurirsi.

Ad ogni modo, dalle graduatorie del nuovo concorso si potrà assumere solamente nella misura del 50%.

Le graduatorie che saranno prese in considerazione, saranno solo quelle pubblicate entro la fine di agosto 2018: di conseguenza, delle graduatorie pubblicate successivamente al 31 agosto si terrà conto per l'anno scolastico 2019/2020.

Assunzioni di personale ATA e dirigenti scolastici

Oltre al decreto relativo alla nomina di oltre 57.000 docenti, firmato dal Ministro Bussetti ed inviato al MEF, risulta essere in via di formalizzazione anche il decreto funzionale ad assumere 9.838 ausiliari, tecnici e amministrativi (cosiddetto personale ATA).

Per quanto riguarda il reclutamento di nuovi dirigenti scolastici, avranno luogo a partire dal prossimo lunedì le prove di selezione relative al concorso erogato lo scorso novembre, attraverso cui si mira ad assumere un numero di dirigenti pari a 2.452.

Per avere dettagli sull'incontro tra il Ministro Bussetti e i sindacati interessati, avvenuto negli scorsi giorni, è possibile consultare il comunicato reso noto dal Miur.

Chiunque volesse rimanere costantemente aggiornato su temi relativi a concorsi pubblici e opportunità di carriera, può continuare a visitare tutti i principali siti degli enti che li hanno erogati.

Segui la nostra pagina Facebook!