Annuncio
Annuncio

Nell'ultima settimana, Walter Rizzetto ha riacceso i riflettori su Opzione Donna. Il deputato di Fratelli d'Italia ha scritto in un post su Facebook la ripresa della battaglia su uno dei temi più discussi nell'ambito della riforma pensioni [VIDEO]. L'obiettivo di Rizzetto è quello di arrivare a una svolta per la pensione anticipata delle donne, chiedendo la proroga del regime sperimentale. Intanto, dal Forum di Cernobbio, il ministro dell'Economia Tria ha confermato che tutte le riforme importanti partiranno con la legge di Bilancio per il 2019, sottolineando però la necessità per il governo di agire con gradualità.

Opzione Donna: Rizzetto si muove concretamente

L'onorevole Rizzetto ci riprova. Dopo gli emendamenti presentati invano in occasione dell'ultima legislatura, il deputato del partito Fratelli d'Italia si augura che stavolta possano esserci delle risposte da parte del governo guidato da Movimento 5 Stelle e Lega Nord.

Advertisement

In un post pubblicato su Facebook la settimana scorsa, l'ex grillino ha evidenziato in più di un'occasione la proroga di Opzione Donna, una misura speciale che consente alle donne di andare in pensione a 57 anni (58 se lavoratrici autonome) con 35 anni di contributi.

Sul pensionamento anticipato delle donne, Rizzetto conferma quanto già fatto negli ultimi anni, scegliendo di essere anche nella nuova legislatura in prima fila al fianco delle lavoratrici e di chi non ha più un lavoro. La possibilità di andare in pensione con Opzione Donna è anche contenuta all'interno del contratto di governo firmato da Movimento 5 Stelle e Lega Nord, all'interno del capitolo dedicato al superamento della riforma Pensioni Fornero. Dopo l'iniziale entusiasmo manifestato dalle donne rispetto al contenuto del contratto, in queste ultime settimane regna l'incertezza assoluta.

Advertisement

Riforma pensioni: più quota 100 che Opzione Donna

La proroga di Opzione Donna al 2019 sarà contenuta nella prossima legge di Bilancio? Una risposta certa al quesito ancora non c'è. Al momento, però, quota 100 offre più certezze del pensionamento con Opzione Donna. A riguardo, sembra che il governo sia intenzionato a lanciare una sorta di quota 100 light [VIDEO], depotenziata rispetto alla forma originale. La politica graduale, a piccoli passi, è stata ufficializzata a Cernobbio dal premier Giuseppe Conte e il ministro dell'Economia Giovanni Tria. Entrambi hanno comunque rassicurato la cittadinanza che il governo manterrà gli impegni, fin dalla prossima legge di Bilancio, riforma delle pensioni compresa.