Il dibattito politico sul tema Pensioni entra nel vivo con la definizione della NaDef, la nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza, vale a dire il principale strumento programmatico riguardante la strategia economica nel medio termine. A questo proposito, il quotidiano economico 'Il Sole 24 Ore' sottolinea come nella giornata di oggi, martedì 11 settembre, sia in programma un nuovo vertice della Lega per la definizione delle proposte del partito del Carroccio per la nuova Legge di Bilancio 2019. Uno dei capitoli più importanti da affrontare è proprio quello delle pensioni ed, in particolare, la misura riguardante Quota 100.

Pensioni, oggi vertice della Lega sulla NaDef: obiettivo, definire Quota 100

La scorsa settimana, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ribadì al 'Sole 24 Ore' che una delle priorità del partito del Carroccio, insieme al tema immigrazione, resta il superamento della Legge Fornero: l'obiettivo del vicepremier sarà quello di far scattare, dal prossimo 1° gennaio 2019, la nuova misura Quota 100 senza vincoli per tutti.

A conferma di ciò, sono arrivate le dichiarazioni dei capogruppo della Lega alla Camera e al Senato, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo. Nel corso del vertice calendarizzato per la giornata di oggi, il partito di maggioranza esaminerà i costi relativi all'attuazione di Quota 100 (stimati in 6-8 miliardi di euro) e gli eventuali paletti da introdurre. Tutto, o quasi, dipenderà dalle risorse disponibili.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Lega Nord

La dead line sul tema pensioni è fissata al 27 settembre, data entro la quale dovrà essere presentata la NaDef, chiamata a fissare le coordinate per la manovra finanziaria.

Di Maio: 'Il reddito di cittadinanza sarà protagonista'

Anche il leader del Movimento Cinque Stelle ha ribadito come uno degli obiettivi del Governo resti il superamento della Legge Fornero, insieme al reddito di cittadinanza che 'sarà protagonista', secondo quanto dichiarato dal vicepremier.

L'obiettivo del partito pentastellato è quello di avviare la riforma dei centri per l'impiego e la pensione di cittadinanza già a partire dal prossimo 1° gennaio. Il costo del piano è stato stimato intorno ai 9-10 miliardi e dalla seconda metà del 2019 il Governo vorrebbe garantire a tutti i cittadini che vivono al di sotto della soglia di povertà, il promesso assegno da 780 euro.

Luigi Di Maio sul tema pensioni: 'Superamento Legge Fornero è una nostra priorità'

Sono dichiarazioni importanti quelle rilasciate da Luigi Di Maio in audizione alla Camera: 'La nostra priorità è il superamento della Legge Fornero - ha spiegato il ministro del Lavoro - con l'introduzione di Quota 100, tenendo presente i lavoratori che hanno maturato un'anzianità contributiva di 41 anni'.

Parole importanti che, non solo sembrano fugare le voci relative ad una possibile spaccatura M5S-Lega sul tema pensioni, ma che ridanno speranza ai lavoratori precoci per una soluzione al loro accesso alla pensione

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto