Un'età pensionabile pari a 64 anni è un limite troppo alto e per favorire l'uscita anticipata è necessario abbassare la soglia dell'età anagrafica a 62 anni. E' quanto dichiarato dal segretario federale della Lega Matteo Salvini intervenuto alla trasmissione "Porta a Porta" condotta da Bruno Vespa.

Salvini propone l'uscita a 62 anni

Il nuovo Governo Conte è pronto a riaprire i lavori sulla Legge di Stabilità che entrerà in vigore a partire dal prossimo primo gennaio 2019, proprio mentre si discute ancora sulle misure da inserire nella manovra finanziaria e tra queste, anche la famigerata quota 100 che consentirebbe a migliaia di lavoratori di accedere alla quiescenza a partire dai 64 anni di età anagrafica unitamente ai 38 anni di versamenti contributivi.

Requisiti che secondo il parere del vicepremier Salvini sarebbero troppo penalizzanti: "E' un limite troppo alto. Io ho chiesto di essere più rigorosi", ha affermato il ministro. Dichiarazioni che vengono riportate sul quotidiano "La Stampa".

Nella Legge di Stabilità anche flat tax e pace fiscale

L'obiettivo principale dell'esecutivo, infatti, consiste nel superamento della tanto odiata Riforma Fornero che nel 2012 ha messo in gionocchio molti italiani i quali hanno dovuto fare i conti con i requisiti troppo rigidi dettati dalla precedente legge pensionistica.

Secondo quanto riportato da "La Repubblica", il vicepresidente del Consiglio ha affermato che quest'anno saranno riaperti molti capitoli oltre a quello in campo previdenziale. Tra i temi da affrontare, infatti, ci sono anche la cosiddetta flat tax con la riduzione dell'aliquota irpef e l'allargamento della platea per l'adesione al regime forfettario di 15 punti percentuali oltre alla pace fiscale con il condono delle cartelle esattoriali fino a 100 mila euro e il reddito di cittadinanza tanto sbandierato dal Movimento 5 Stelle purchè non sia un intervento a scopo assistenziale.

Misure che, secondo il parere dello stesso Salvini dovranno essere ripresi rispettando i vincoli europei.

Intanto, sempre come riportato da "Repubblica", entro fine mese potrebbe arrivare un nuovo decreto sul pacchetto immigrazione-sicurezza. "Faccio in modo che le navi non arrivino. Se vogliono indagarmi lo facciano ancora. Se pensano di fermarmi bloccando il conto corrente, si sbagliano. Io vado avanti col portafoglio vuoto e il cervello pieno", ha commentato ancora Matteo Salvini.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!