Sono state rese note le date e il luogo delle due prove scritte del concorso per 253 funzionari Miur. Finalmente la selezione entra davvero nel vivo con questi altri due scogli da superare per chi intende conquistare questo ambito posto di lavoro. Le date da appuntare sul calendario per chi aspira al ruolo di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono quelle del 19 e 20 dicembre.

Le due prove scritte si terranno entrambe all'Ergife di Roma. Ma andiamo con ordine e riepiloghiamo le ultime informazioni relative a questo concorso.

Prove scritte: quando e dove

Chi si trova a questo punto della selezione ha già superato un primo ostacolo, vale a dire una prova preselettiva consistente in 100 domande a risposta multipla, da scegliere tra quattro opzioni possibili. La preselettiva ha consentito di scremare decisamente il numero di partecipanti, riducendolo a poco più di 2500 candidati.

La prima prova scritta di questo concorso consisterà in una serie di domande a risposta sintetica riguardanti le materie che sono state già oggetto della prova preselettiva. Vale a dire diritto costituzionale, diritto dell’Unione europea, amministrativo e civile, contabilità pubblica, diritto del lavoro (riferito sopratutto al pubblico impiego) ed elementi di organizzazione del Miur. Si svolgerà mercoledì 19 dicembre alle ore 8.30, come detto presso l'Ergife Hotel che si trova in via Aurelia a Roma.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

Il giorno successivo, sempre allo stesso orario e nello stesso posto, si terrà invece la seconda prova scritta che consisterà invece nella redazione di un elaborato che verterà su una o più delle materie già citate. Supereranno questi durissimi ostacoli soltanto coloro i quali avranno riportato un punteggio non inferiore a 21/30 in ciascuna delle prove scritte.

Utili notizie per i partecipanti

E' bene ricordare che chi parteciperà al concorso dovrà portare con sé assolutamente il documento di identità.

Ma non solo. E' fatto divieto di portare in aula borse, zaini, telefoni cellulari, tablet e via dicendo, ma si potranno portare in appositi sacchetti alimenti e bevande. Gli stessi candidati dovranno portare con sé una o più penne, di colore blu o nero. L'importante è che sia sempre usato lo stesso colore durante gli scritti, per cui è preferibile portarne almeno tre per evitare ogni inconveniente.

Sono vietati i codici illustrati e commentati, ma si potranno invece consultare testi di legge e codici non commentati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto