Visualizzabile sul sito NoiPa il cedolino relativo al mese di gennaio 2019. Per consultare l'importo dello stipendio, è necessario accedere all’area “Consultazione e Pagamenti” dalla propria pagina personale. La rettifica da apportare riguarda l’anno: non più “2018” ma “2019”. Una volta modificata la pertinenza, l’importo è verificabile fin da subito.

Alcuni lavoratori segnalano l’assenza del mese corrente nella sezione apposita. L’aggiornamento del sistema – di fatto – è scaglionato nel tempo, e alcuni importi potrebbero subire un ritardo nell’inserimento.

Pubblicità
Pubblicità

Cedolino NoiPa gennaio 2019: aumenti e decurtazioni

La buona notizia è che gli stipendi non subiranno decurtazioni. La manovra approvata di recente ha disposto il rifinanziamento dell’elemento perequativo di 85 euro fino al 31 dicembre 2019. L’aumento effettivo in busta paga equivarrebbe a circa 20 euro (fonte: legge di bilancio), da imputare – insieme all’arretrato di gennaio – a partire dal mese prossimo. La legge di bilancio, infatti, è stata approvata il 30 dicembre 2018, due giorni prima rispetto all’avvio delle operazioni per gli stipendi.

Più nel dettaglio, l’elemento perequativo è la somma stanziata durante il Governo Pd a favore dei dipendenti pubblici. L’esecutivo Lega-M5s l’ha mantenuto, fissando la fine del rifinanziamento per il prossimo rinnovo contrattuale. Così Marco Bussetti, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ai microfoni di Gente: “Nel 2019 [gli insegnanti] avrebbero guadagnato ancor meno di oggi, se non fossimo intervenuti. Lo stanziamento va a coprire quella differenza prima ancora del nuovo aumento. Modesto, certo, ma da qualche parte bisogna iniziare”.

Pubblicità

Il codice identificativo/di riferimento è il 122/809.

Le detrazioni comunali e regionali non verranno inserite fino a marzo. Già a dicembre, la mancanza era stata virtualmente colmata dalla tredicesima. Gli aumenti visibili, già godibili da giugno, vanno ascritti al Contratto del 2016/18.

Le date

La riscossione degli stipendi è fissata a mercoledì 23 gennaio (emissione ordinaria). Ieri 18 gennaio è toccato alle emissioni speciali, riservate al personale Miur e dei Vigili del Fuoco.

Per le supplenze brevi nella Scuola e nei Vdf, l’esigibilità prevista per il 26 è anticipata a venerdì 25. Per scaricare il cedolino è sufficiente inserire le proprie credenziali nell’area privata del sito NoiPa. Sarà possibile consultarlo ed effettuarne il download per i 15 mesi successivi all’uscita.

Leggi tutto