L'importo dello stipendio di febbraio 2019 è già consultabile dalla fine del mese di gennaio sulla piattaforma NoiPa. Effettuando l'accesso alla sezione "Consultazione pagamenti" della propria area personale, in netto anticipo rispetto al caricamento del cedolino che avverrà intorno al 15/16 febbraio 2019, è possibile visualizzare la somma di denaro che sarà esigibile alla fine di questo mese.

Cedolino di febbraio 2019: l'importo dello stipendio è già visibile su NoiPa

L’emissione ordinaria degli amministrati NoiPa è stata disposta mercoledì 23 gennaio, dunque già dalla fine del mese scorso è stato possibile conoscere a quanto ammonta il proprio stipendio di febbraio.

Pubblicità

Per poter visualizzare l’importo dello stipendio di febbraio, bisogna recarsi nella propria area riservata del sito NoiPa, selezionare "Consultazione pagamenti" e poi inserire l'anno ed il mese di riferimento (in questo caso febbraio 2019). In questa sezione sono visibili tutti i pagamenti emessi in proprio favore con possibilità di poter consultare anche il relativo dettaglio, in attesa che verso la metà del mese possa essere disponibile anche il cedolino consultabile in tutte le sue voci ed eventualmente scaricabile anche sul proprio personal computer.

Così come comunicato dal ministero sul sito NoiPa e sui suoi canali social, la novità dello stipendio di febbraio è il ritorno dell'elemento perequativo, cioè quella somma di denaro, compresa tra i 15 ed i 20 euro, prevista dal governo Gentiloni per consentire un aumento medio di circa 85 euro lordi per il personale della Scuola con reddito più basso. Inoltre a febbraio c'è anche il conguaglio (a debito o a credito), quindi è probabile che l'importo del proprio stipendio di febbraio sarà quasi per tutti differente rispetto agli altri mesi.

Pubblicità

Quando sarà esigibile lo stipendio di febbraio 2019?

Conoscere l'ammontare del proprio stipendio è sicuramente importante, ma tutti gli amministrati NoiPa, naturalmente, attendono soprattutto di conoscere la data precisa in cui il proprio stipendio sarà esigibile e dunque materialmente disponibile e prelevabile dai propri conti correnti. La data di esigibilità della rata ordinaria sarà il giorno 22 febbraio, un venerdì.

Si ricorda infine che l'accredito del proprio stipendio potrebbe in alcuni casi avvenire addirittura 48 ore dopo la suddetta data e questo dipende solo ed esclusivamente dal proprio istituto di credito, considerato che alcune banche hanno dei tempi più lunghi per rendere disponibile il denaro ricevuto dal ministero.