Il concorso per dirigenti scolastici sta volgendo al termine, infatti, a partire dal prossimo lunedì 20 maggio prenderanno inizio gli orali. I candidati che supereranno le prove orali con un punteggio minimo di 70/100 saranno inseriti nelle graduatorie di merito, dalle quali a partire dal prossimo primo settembre 2019 avverranno le prime assunzioni con contratto a tempo indeterminato dei nuovi dirigenti scolastici (ciò permetterà di mettere fine alle circa 1.700 reggenze). Al momento, tutte le commissioni sono state completate con le nomine dei commissari aggregati di lingue e informatica.

Le commissioni totali risultano essere pari a 21. Prima della prova orale, i candidati (compresi quelli che non hanno superato la prova scritta) a partire dall'8 maggio potranno prendere visione del proprio elaborato. I primi candidati a sostenere la prova orale saranno quelli il cui cognome inizia con la lettera M.

Indicazioni prova orale

La conclusione delle prove orali è prevista entro la data di avvio degli esami di Stato, ciò anche per poter permettere la pubblicazione delle graduatorie di merito entro la fine del mese di luglio.

Nello specifico 13 sottocommissioni hanno già previsto che i colloqui si concluderanno dopo il 16 giugno. La comunicazione ai candidati sull'inizio della prova orale avverrà all’indirizzo email indicato in fase di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Nell'email sarà specificato oltre al giorno e l'ora anche il luogo ove sostenere tale prova. Inoltre, nella stessa email sarà comunicato il voto conseguito nella prova scritta.

La prova orale consisterà in un colloquio individuale, il quale sarà indirizzato ad accertare la preparazione professionale del candidato nelle materie di esame. Ai candidati verrà proposto anche la risoluzione di un caso pratico inerente la professione del dirigente scolastico. Inoltre, i candidati dovranno anche dimostrare di conoscere gli strumenti informatici e comunicativi utilizzati presso le istituzioni scolastiche.

Infine, la commissione, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto, verificherà anche la conoscenza della lingua prescelta dal candidato. Il voto totale espresso nelle graduatorie di merito terrà conto poi dei titoli posseduti dai singoli candidati. Data l'eliminazione del corso di formazione e delle relative procedure, i vincitori, che saranno pari a 2.900 verranno subito assunti a dirigenti scolastici e la graduatoria sarà comunque valida fino al successivo concorso. I docenti ammessi alla prova orale sono pari a 3.795, pertanto ci sarà una scrematura di 895 candidati nella fase selettiva della prova orale.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!