L'anno 2019 è stato e si presenta ancora ricco di Concorsi Pubblici, quali opportunità di lavoro per soggetti inoccupati e/o disoccupati. Il requisito richiesto per la partecipazione al concorso indetto dal Senato della Repubblica è il diploma di maturità e/o laurea.

Concorso pubblico al Senato della Repubblica: requisiti e come partecipare

L'otto ottobre 2019 il Senato della Repubblica ha pubblicato un bando pubblico per l'assunzione di sessanta (60) coadiutori parlamentari.

I requisiti richiesti sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana;
  • pieno esercizio e godimento dei diritti civili e politici;
  • raggiungimento della maggiore età (18 anni);
  • diploma di maturità con votazione non inferiore a 39/60 e/o 66/100 (il concorso è aperto anche a laureati senza limite di votazione finale);
  • un limite di età anagrafica, pari a 45 anni compiuti;
  • idoneità fisica per lo svolgimento delle mansioni lavorative previste dal bando.

Tutti gli interessati potranno presentare domanda collegandosi al sito concorsi.senato.

it, seguendo le indicazioni fornite dall'apposito format. La domanda di partecipazione potrà essere inoltrata entro e non oltre il giorno 08 novembre 2019, ore 18:00.

I partecipanti ai fini partecipativi dovranno versare un contributo di segretaria pari a 10,00 (euro dieci/00).

Le prove

Le prove del concorso saranno così suddivise e strutturate:

  • prova preliminare consistente in cinquanta (50) quesiti complessivi: venti (20) di carattere logico - matematico e trenta (30) di carattere critico/verbale. I partecipanti avranno a disposizione sessanta (60) minuti per completare la prova;
  • prova dattilografica consistente nella copiatura di un testo al pc, avente lunghezza compresa tra le 1340 e 1360 battute, da svolgere in un preciso limite di tempo. I candidati avranno a disposizione due possibili tentativi;
  • tre prove scritte: la prima avrà ad oggetto dieci (10) quesiti sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri. La seconda prova consisterà in 10 quesiti relativi alla Costituzione italiana, terza ed ultima prova scritta riguardante la traduzione in italiano di un testo di lingua inglese, senza l'utilizzo del vocabolario;
  • prova orale avente ad oggetto le medesime materie riguardanti le prove scritte;
  • prova tecnica, consisterà nel dimostrare tecnicamente un buon utilizzo di due sistemi informativi: Microsoft Word e Microsoft Excel.

I relativi quesiti saranno estratti da una banca dati pubblicata non oltre il ventesimo giorno precedente la data fissata per l'inizio della prova preliminare.

Potranno partecipare alle predette prove scritte solo i candidati presenti in graduatoria sino al numero 500.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto