Il Ministero dei Trasporti ha pubblicato l’elenco degli scioperi in programma nel mese di gennaio. Tra i comparti maggiormente interessati dalle proteste sindacali avremo quello aereo. La data da cerchiare in rosso sul calendario sarà quella di martedì 14 gennaio 2020.

Una giornata critica per coloro che dovranno mettersi in viaggio, visto che diverse compagnie aeree saranno coinvolte dall’agitazione nazionale. A scioperare saranno anche i controllori di volo presso gli scali aeroportuali italiani.

Sciopera il personale di diverse compagnie aeree

Ad incrociare le braccia sarà il personale navigante di Alitalia. Uno sciopero di 4 ore (10.00-14.00) che andrà a coinvolgere piloti e assistenti di volo dell’intero gruppo. Contemporaneamente rimarrà a terra anche il personale di cabina di EasyJet e Volotea. Il personale navigante tecnico di Alitalia, invece, si fermerà per tutta la giornata, ovvero 24 ore. Sempre per 4 ore (10.00-14.00) incroceranno le braccia i dipendenti delle compagnie aeree Ernest Airlines, AlbaStar e Blue Air.

Si fermerà anche il personale navigante di Air Italy, ma in questo caso per 24 ore, compreso quello distaccato operante presso Tajaran Jet e Bulgarian Air. All’interno dello scalo aeroportuale di Olbia, dove la compagnia aerea italiana ha sede, incroceranno tutti i dipendenti, mentre a Milano Malpensa sciopererà il personale di terra per 4 ore (14.00-18.00).

Si fermano anche i controllori di volo di ENAV

La giornata di martedì 14 gennaio 2020 vedrà scioperare anche il personale di ENAV per 24 ore. Diversi i sindacati aderenti a questa protesta di carattere nazionale, che andrà a coinvolgere i controllori di volo. Nei singoli scali aeroportuali si svolgeranno contemporaneamente delle agitazioni di durata variabile da 4 a 8 ore in base al sindacato promotore.

Ad Alghero, per esempio, ci attenderà uno stop di 4 ore (13.00-17.00). Lo stesso accadrà a Bergamo, Bologna, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Reggio Calabria, Roma, Venezia e Verona. Avrà durata di 8 ore (10.00-18.00) un’altra protesta a Roma, mentre ad Ancona, Bari, Brindisi, Perugia e Pescara ci sarà uno stop di 24 ore.

Non finirà qui, perché ci attenderà anche uno sciopero di 4 ore (13.00-17.00) da parte del personale tecnico ATSEP di Techno Sky su tutto il territorio nazionale. Inoltre, presso alcuni scali aeroportuali incroceranno le braccia altre categorie di lavoratori. A Roma verranno coinvolti quelli di Consulta e Aviation Services per 4 ore (10.00-14.00), mentre a Reggio Calabria toccherà a quelli di Sacal per 24 ore.

Infine, si fermeranno per 4 ore gli addetti di Aviation Services a Venezia per 4 ore (10.00-14.00). Sarà, dunque, una giornata critica, durante la quale potrebbero esserci disagi dovuti a cancellazioni di voli aerei o ritardi nelle partenze e arrivi.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!