L'Azienda sanitaria locale di Roma Uno ha indetto un nuovo bando pubblico, volto all'inserimento di 406 unità di personale da impiegare nel ruolo professionale di assistente amministrativo. Gli interessati potranno inviare le domande di partecipazione entro la mezzanotte del 28 giugno 2020.

I posti messi a bando saranno così ripartiti:

  • Azienda sanitaria Roma uno, 234 posti di cui 70 riservati alle forze armate;
  • Azienda sanitaria Roma due, 116 posti di cui 35 riservati alle forze armate;
  • Ao San Camillo Forlanini, 24 posti di cui sette riservati alle forze armate;
  • Irccs Ifo (Istituti fisioterapici ospitalieri), tre posti di cui uno riservato alle forze armate;
  • Spallanzani, 15 posti di cui quattro riservati alle forze armate;
  • Ares 118, 11 posti di cui tre riservati alle forze armate;
  • Policlinico Tor Vergata, tre posti di cui uno riservato alle forze armate.

Concorso pubblico Asl Roma Uno, requisiti e domande

Il futuro assistente amministrativo dovrà essere in possesso della cittadinanza italiana, dell'idoneità fisica alla mansione specifica, godere dei diritti civili e politici e possedere il diploma d'istruzione secondaria di secondo grado (maturità con durata quinquennale).

La domanda di ammissione al concorso potrà essere trasmessa esclusivamente per via telematica, compilando l'apposito form presente nella sezione concorsi della pagina ufficiale dell'Azienda sanitaria locale di Roma Uno. Nella domanda il candidato dovrà espressamente dichiarare, a pena di esclusione dal concorso, il proprio impegno, qualora risultassero vincitori del concorso in questione, a non chiedere trasferimento ad altra azienda per un periodo di cinque anni a decorrere dalla data di effettiva immissione in servizio.

Per la partecipazione al concorso, occorrerà effettuare un pagamento di dieci euro all’Azienda sanitaria locale di Roma Uno.

Prove concorsuali

L'azienda si riserva la facoltà di sottoporre il candidato a una prova preselettiva, qualora il numero delle domande ricevute siano superiori alle aspettative.

Le prove concorsuali si articoleranno in una prova preselettiva, in una prova scritta e una prova orale. La commissione esaminatrice disporrà complessivamente di cento punti, che verranno così riparti:

  • 70 punti per le prove di esame, di cui 30 per la prova scritta, 20 per la prova pratica e 20 per la prova orale;
  • 30 punti per la valutazione dei titoli: titoli di carriera, titoli accademici e di studio, pubblicazioni e titoli scientifici, curriculum formativo e professionale.

Tutti coloro che sono interessati a concorrere per uno dei posti messi a concorso sono invitati a consultare il bando presente in Gazzetta ufficiale o nel sito ufficiale dell'azienda, al fine di conoscere nel dettaglio le prove da sostenere e le modalità di trasmissione della domanda.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!