Il ministero dell'Ambiente ha indetto un nuovo concorso pubblico, volto all'inserimento di 92 unità di personale da impiegare nel ruolo professionale di funzionario. Gli interessati potranno inviare le domande di partecipazione entro il 20 giugno 2020. I posti messi a concorso saranno così ripartiti:

  • Funzionario Amministrativo Contabile, 20 posti di cui: cinque posti riservati ai sensi dell'articolo 3 del 12 marzo 1999 - numero 68;
  • Funzionario Tecnico Professionale, 40 posti di cui: un posto riservato;
  • Funzionario Amministrativo, 32 posti (nessuna riserva).

Bando Ripam, requisiti e domande

Il futuri funzionari dovranno essere in possesso della cittadinanza italiana o di un altro stato membro dell'Unione europea, avere un'età pari o superiore ai 18 anni ed essere in possesso di un diploma di laurea e/o specialistica.

Oltre a ciò, è richiesta l'idoneità fisica all'impiego, non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e il godimento dei diritti civili e politici. Le domande di ammissione dovranno essere redatte e inviate esclusivamente in modalità telematica, compilando l’apposito modulo di assistenza presente nella home page del sistema “Step-One 2019”.

Prove concorsuali

Le prove si divideranno in tre distinte parti: la prima parte è volta alla preselezione dei candidati e consisterà in un test composto da cinquanta quesiti a risposta multipla, di cui 20 volti alla verifica delle capacità logico/deduttive e cinque di ragionamento logico/matematico e critico verbale. I restanti 25, diretti a verificare le competenze in materia di diritto amministrativo, elementi di contabilità di Stato e disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo.

Durante la prova i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, pubblicazioni, raccolte normative, vocabolari, testi, appunti di qualsiasi natura e telefoni cellulari o altri dispositivi mobili idonei alla memorizzazione o trasmissione dati o allo svolgimento di calcoli matematici, né possono comunicare tra loro.

La prova scritta consisterà nella risoluzione di 50 quesiti a risposta multipla, di cui:

  • 40 quesiti volti a verificare le materie presenti in sede di preselezione;
  • 10 quesiti volti a verificare la conoscenza della lingua inglese, livello c1 del quadro comune europeo.

I candidati dichiarati vincitori del concorso saranno assunti mediante la stipula di un contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato.

Tutti coloro che sono interessati a concorrere per uno dei posti messi a concorso sono invitati a consultare il bando presente nella Gazzetta Ufficiale numero 43 del 5 giugno 2020, al fine di conoscere nel dettaglio le prove da sostenere e le modalità di trasmissione della domanda.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!