Il ministero dell'Economia e delle Finanze è stato autorizzato a procedere all'assunzione di nuovo personale non dirigenziale.

Tale autorizzazione è contenuta nel decreto Rilancio, adottato dal governo nei mesi scorsi per fronteggiare dal punto di vista economico i pesanti effetti causati dall'emergenza sanitaria che ha colpito il nostro paese e il resto del mondo.

Oltre alle misure di sostegno economico stanziati in favore di imprese, famiglie e lavoratori, il decreto Rilancio ha autorizzato anche migliaia di assunzioni nel settore pubblico, coinvolgendo vari ministeri, tra cui quello dell'Economia e delle Finanze, il quale potrà procedere alla selezione di 56 nuove unità entro il prossimo 31 dicembre.

I posti messi a concorso

Come già anticipato, le assunzioni riguardanti il Mef saranno in tutto 56 e verranno così ripartite:

  • 45 unità da riservare all'attività di negoziato;
  • 11 unità da riservare all'attività di sperimentazione e alla messa a regime dei sistemi informativi.

Tutte le figure selezionate mediante tale procedura concorsuale saranno inserite nell'area funzionale III, fascia economica F3.

Come esplicato nel decreto Rilancio, candidati selezionati per questi profili si dovranno occupare delle attività specifiche di interesse pubblico collegate allo "svolgimento delle attività connesse alla Presidenza Italiana del G20, ai negoziati europei e internazionali, nonché allo sviluppo, sperimentazione e messa a regime dei sistemi informativi".

Requisiti di partecipazione

Per poter conoscere nel dettagli i requisiti necessari per poter partecipare alla procedura concorsuale che verrà indetta dal Mef nei prossimi mesi sarà necessario attendere la pubblicazione ufficiale del bando in Gazzetta Ufficiale.

Tuttavia, il decreto Rilancio, all'art.

262, anticipa due dei requisiti che i candidati dovranno possedere:

  • dottorato di ricerca in materie giuridiche ed economiche, legge europea o internazionale, contabilità e bilancio;
  • master di secondo livello in discipline giuridiche o economiche, riguardanti la europea e internazionale, materie relative a contabilità e bilancio, oppure sviluppo e sperimentazione dei relativi sistemi informativi.

Modalità di selezione

La graduatoria finale sarà stilata sulla base dei titoli posseduti dal candidato e sul punteggio ottenuto da ciascuno di essi nella prova orale, durante la quale sarà testata anche la conoscenza della lingua inglese da parte dei partecipanti.

Per avere maggiori dettagli, sarà necessario attendere il bando che, come specificato nel decreto, dovrebbe essere pubblicato entro il prossimo 31 dicembre.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!