Sono stati inviati tutti i bonifici automatici a favore delle partite Iva e degli autonomi relativi al decreto "Natale" per ristorare soprattutto gli esercenti del periodo di chiusura delle attività nelle scorse festività. Il pagamento è stato confermato dall'Agenzia delle Entrate nel comunicato stampa del 9 gennaio: con la tranche di pagamento pari a oltre 628 milioni di euro, che interessa principalmente ristoranti, bar e pasticcerie, sono in totale oltre 10 miliardi di euro i ristori e i contributi a fondo perduto pagati dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Anche per il pagamento di gennaio dei bonus l'accredito avverrà direttamente sui conti correnti dei titolari di partita Iva che hanno subito restrizioni delle proprie attività.

Pagamento bonus ristori Natale a gennaio 2021: quando l'accredito sul conto corrente

L'Agenzia delle Entrate informa, inoltre, che il totale dei bonus accreditati da inizio pandemia ha raggiunto quota 3.300.000: i pagamenti sono stati effettuati in automatico o sulla base delle domande presentate dopo l'approvazione dei provvedimenti Rilancio, Agosto, Ristori - quattro in totale - e, per ultimo, Natale. Dunque ai bonus già accreditati in passato, si aggiungono altri 221.000 bonifici per un totale di oltre 628 milioni di euro del decreto Natale: tuttavia, informa l'Agenzia, autonomi e partite Iva potranno presentare domanda per il bonus fino al 15 gennaio 2021. A questi bonus va aggiunto il pagamento, del quale l'Agenzia fornisce informazioni nella stessa comunicazione del 9 gennaio, dei contributi per i centri storici delle città turistiche d'Italia: 35.000 bonifici per un complessivo di 87 milioni di euro.

Decreto Ristori di gennaio 2021 autonomi, partite Iva e sport: i bonus in arrivo

Nel frattempo emergono le prime indiscrezioni riguardanti i nuovi bonus ristoro relativi al mese di gennaio per partite Iva, autonomi e collaboratori delle attività sportive.

A confermare le anticipazioni è stato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che ha specificato che i ristori di gennaio saranno oggetto di approvazione del Consiglio dei ministri nei prossimi giorni. Qualche novità sui parametri di calcolo dei ristori potrebbe arrivare nel prossimo provvedimento governativo sulla base delle criticità segnalate dai percettori dei bonus, soprattutto in merito alla copertura delle spese e del rinvio delle scadenze fiscali.

Lo stesso ministro ha confermato che il bonus di gennaio per i collaboratori sportivi ci sarà, insieme alle novità del credito d'imposta e del rinvio di pagamenti e scadenze.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!