Il tempo sta cambiando: dopo le belle giornate ed il clima mite che ha resistito praticamente per tutto l'autunno, è in arrivo la prima vera perturbazione gelida per l'inverno, che porterà clima freddissimo e neve anche a quote basse e sulle coste. L'aria gelida arriverà direttamente dalla Russia, dalla zona siberiana per la precisione. Infatti, la massa d'aria fredda si sposterà verso il mediterraneo, dove finora ha resistito il bel tempo. la perturbazione è attesa per sabato, quando già dalla sera la temperatura si abbasserà repentinamente, fino a passare dai 17 gradi di temperatura massima del venerdì ai 5 gradi del lunedì. Un crollo climatico che porterá a gelate e forse qualche fiocco di neve.

Infatti, per ora sono previste sostanzialmente precipitazioni piovose tra sabato e domenica, quando ancora la temperatura è ben sopra gli 0 gradi centigradi, ma se il maltempo resterà per l'inizio della settimana, allora è probabile che possa anche nevicare, poichè la temperatura scenderà anche sotto lo 0.

Le previsioni sul Salento

Sulla penisola salentina si attende quindi un drastico abbassamento delle temperature. Tra lunedì 18 e martedì 19 gennaio si attende il clima più gelido, con le temperature massime attorno ai 4-6 gradi e le minime anche sotto lo 0. Ma anche nel week end farà molto freddo.

Sabato 16 gennaio: la temperatura massima è prevista attorno ai 10 gradi (il venerdì è di 17) e quindi già palesemente in ribasso. La minima invece non supererà gli 8 gradi.

I migliori video del giorno

Il vento soffierà in modo costante in direzione Nord- Nord Ovest e si attendono raffiche anche di 34 km/h. Durante tutta la giornata si prevedono precipitazioni piovose, soprattutto nel corso del pomeriggio.

Domenica 17 gennaio: la temperaturà si abbasserà ancora. La massima sarà attorno ai 7 gradi e la minima tra i 4 ed i 5 gradi. Sono previste precipitazioni, ma minori confronto a sabato. Il vento soffierà da Nord in modo molto forte, con raffiche fino a 50 km/h. I mari saranno molto mossi e sull'Adriatico si prevedono onde fino a 268 centimetri. Sarà solo l'inizio della perturbazione che continuerà fino alla metà della settimana quando si attende un ulteriore abbassamento delle temperature.