La prossima gara tra Lecce e Matera è probabilmente una delle sfide più chiacchierate del ventinovesimo turno del campionato di Lega Pro. Il Lecce lotta per la promozione, mentre il Matera è a pochi punti dalla zona play off e vuole provare a raggiungerla, anche se l'obiettivo sembra difficile da raggiungere. Dunque, tanta attesa e tante aspettative per una gara così delicata. Basti pensare che per il match, si avrà il pubblico delle grandi occasioni per capire quanto sia attesa questa gara. In un solo giorno di prevendita, sono stati venduti oltre mille tagliandi, che si aggiungono ai 6.802 abbonati. Probabile che la società, per far fronte alla grande richiesta di biglietti, chieda l'aumento della capienza al "Via del mare"

Freddi molto probabilmente "out"

Il Lecce dovrà fare a meno di tre difensori in un colpo solo: Giuseppe Abruzzese, Francesco Cosenza e Gianluca Freddi saranno infatti indisponibili.

I primi due sono stati fermati dal giudice sportivo per squalifica, mentre il lungodegente Freddi difficilmente riuscirà a recuperare per la sfida. Freddi, infatti, si è allenato a parte anche mercoledì e difficilmente il tecnico Piero Braglia rischierà di schierarlo nell'amichevole prevista per oggi pomeriggio, contro la Beretti a Martignano. Questo significa che Braglia opterà probabilmente, come vi avevamo anticipato, per la scelta a quattro difensori. Il tecnico potrebbe optare per inserire Camisa accanto ad Alcibiade in difesa, con Lepore e Legittimo sulle fasce. A centrocampo è stata confermata la coppia di centrali composta da capitan Papini e Salvi con Doumbia e Surraco esterni, a supporto della coppia d'attacco probabilmente formata da Moscardelli e Caturano.

Come arrivano alla gara le due squadre

Il Lecce ha raccolto 18 risultati utili consecutivi ed ha intenzione di continuare su questo andamento.

I migliori video del giorno

Il Matera, dal canto suo, continua il suo periodo d'oro: non perde da 8 partite e nelle ultime 5 gare ha conquistato ben 10 punti. La squadra lucana ha fermato in campionato sia la Casertana (battuta in casa) che il Benevento ed il Foggia, con le quali ha pareggiato in trasferta. Insomma una sfida che mette di fronte due squadre che, sulla carta, sono in grande forma e hanno nomi importanti in rosa. Moscardelli da una parte, Infantino dall'altra, nomi molto importanti nella Lega Pro.