In questi giorni il maltempo che sta attraversando l'Italia sta creando danni e disagi ovunque. Purtroppo il #Maltempo e nevicate molto forti sono arrivate da qualche giorno anche nelle zone terremotate. E, ad aumentare i disagi, nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 28 gennaio, è arrivata un'altra forte scossa di magnitudo 5,3.

In realtà sono state tre le scosse di #Terremoto in un'ora, tutte nel centro Italia, ancora vicino ad Amatrice, il paese più colpito dal terremoto di Agosto. Tutta la zona, appunto, ha già grandi disagi a causa del forte maltempo ed il terremoto non ha fatto altro che aumentare i disagi stessi.

La prima scossa è stata avvertita intorno alle 10.25 in diverse città: da Roma a Firenze, da Napoli a Bologna, fino alla zona Nord della Puglia dove qualcuno è sceso in strada. La magnitudo, come detto, è stata di 5,3, secondo l'Ingv. L'epicentro è stato vicino L'Aquila, ad una profondità di circa 10 km. Successivamente ci sono state scosse leggermente più deboli e poi alle ore 11,14 si è registrata la seconda scossa molto forte, con magnitudo 5,5.

Ancora terremoto e maltempo

Nelle zone terremotate, ci sono stati nuovi crolli. Secondo quanto riportato da repubblica.it, ad Amatrice è caduto quel che restava del campanile della chiesa di Sant'Agostino e ha ceduto un cornicione della Scuola Alberghiera. Al momento è quasi impossibile calcolare i danni perchè a causa della neve i collegamenti tra i vari luoghi sono difficili.

I migliori video del giorno

Ci sono paesi ancora isolati.

Dalle prime informazioni, non risultano feriti o vittime ma mancano all'appello tre dei quindici allevatori che si erano recati nella "zona rossa" del paese per dare da mangiare al bestiame. Le previsioni, purtroppo non lasciano pensare ad un miglioramento meteo: anzi, nelle prossime giornate ad Amatrice e nei paesi limitrofi si prevedono forti nevicate e temperature sotto gli 0 gradi centigradi. Anche al Sud proseguirà il maltempo con grandinate e piogge. I miglioramenti meteo dovrebbero registrarsi in tutto il meridione italiano soltanto nel week end. Infatti, in alcune zone tornerà il sole, in altre il tempo resterà nuvoloso ma non si prevedono precipitazioni e le temperature aumenteranno gradualmente.