Una volta, in Serie C (attuale Lega Pro), ci giocavano giovani calciatori alla ricerca di visibilità. Raramente si potevano vedere sui campi di serie C ex campioni di Serie A o addirittura della Nazionale. Negli ultimi anni, invece, questa tendenza è completamente cambiata. In Lega Pro ci sono diversi calciatori ex serie A, che hanno scritto pagine importanti del calcio italiano. Questi cercano ancora di dire la loro nel panorama calcistico.

Da Moscardelli dell'Arezzo a Dossena del Piacenza, da Angelo del Foggia a Gonzalez dell'Alessandria, da Porcari della Cremonese a Lucarelli e Calaiò del Parma, solo per citarne alcuni.

Questi arrivi in Lega Pro, aumentano il tasso tecnico della categoria e stanno a indicare quanto il terzo campionato professionistico italiano sia diventato affascinante e, allo stesso tempo, difficile. Una Lega Pro in crescita, dunque, in cui capita di vedere contemporaneamente in campo anche 4-5 calciatori che qualche anno precedente giocavano nella massima serie italiana. Un dato di fatto: la Lega Pro è sempre più meta [VIDEO] di campioni che negli anni precedenti hanno calcato campi di serie A o Champions League. E pensare che a questi si sarebbe potuto aggiungere anche un certo Antonio Cassano [VIDEO]. Infatti, il Mantova, secondo le indiscrezioni, avrebbe avanzato un'offerta nelle scorse settimane a "Fantantonio", ma il calciatore avrebbe rifiutato.

Campionato affascinante: tante sorprese!

A questo punto del campionato ogni punto conquistato o perso per strada può essere pesantissimo.

Con i play off allargati a tante squadre, ognuna proverà a goocarsi le sue carte. Finalmente, ci si augura, si potrà vedere un campionato combattuto fino alla fine con squadre sempre in ballo per qualche obiettivo. Di certo, ci sono sorprese vere e proprie in ogni girone. Ci sono squadre, costruite magari con altri obiettivi, che sono ormai nella griglia play off o sono vicini a raggiungerli e quindi daranno filo da torcere fino alla fine. Tra queste, ad esempio: il Giana Erminio, quinto nel girone A, subito dietro alle big (Alessandria, Cremonese, Livorno e Arezzo); nel girone B il Gubbio è sesto ed ha conquistato risultati importanti; nel girone C la neopromossa Virtus Francavilla è quinta.