Si torna a parlare di calcioscommesse e stavolta lo fa il segretario generale di Federbet, Francesco Baranca, intervistato da tuttolegapro.com. Federbet è l'agenzia europea specializzata al match- fixing, dunque conosce bene la situazione riguardo alle scommesse. Baranca durante l'intervista è molto chiaro: i sospetti non ci sono soltanto su Parma- Ancona, di cui nei giorni scorsi si è parlato tanto. Il segretario svela anche di essere in possesso dei nomi degli scommettitori che hanno vinto migliaia di euro.

Baranca parla delle denunce ricevute per Parma- Ancona: "abbiam ricevuto dai nostri bookmakers, [...] segnalazioni che saranno oggetto di denuncia alla giustizia ordinaria: all’interno vi saranno anche i nomi, in nostro possesso, di chi ha effettuato le giocate sospette, vincendo migliaia di euro grazie al segno 2 e al risultato esatto 0-2." Continuando a parlare di Parma- Ancona [VIDEO], il segretario ammette che si tratta di una storia strana peerchè l'atteggiamento delle due squadre non fa pensare a una gara combinata e perchè le giocate sono state concentrate soltanto in alcune zone d'Italia.

In ogni caso, c'è molto stupore perchè sono stati giocati molti soldi sul risultato che alla fine è stato confermato sul campo. Anomalie, come sottolineato più volte che ci sono state non soltanto sul 2 finale, ma anche sul risultato esatto di 2-0 dei dorici in casa del Parma: un risultato che prima del match sembrava inverosimile considerando che il Parma si giocava le ultime possibilità di raggiungere il primo posto e che l'Ancona, con una grave crisi societaria, era ultima in classifica.

Le società non sanno come agire

Baranca afferma che le grandi vittime delle situazioni che fanno pensare al calcioscommesse restano le società perchè non c'è un modo esatto per difendersi da eventuali comportamenti sbagliati da parte dei loro tesserati. In ogni caso Baranca ammette che sul Parma nell'ultimo anno di serie A non ci fu nessun caso strano, nonostante fossero già retrocessi matematicamente da molto tempo.

Arriva poi l'ammissione del segretario che spiega che in Lega Pro c'è più difficoltà nel quotare le gare, mentre in serie B sono stati fatti dei progressi importanti. Come dire, che anche i maggior bookmakers hanno difficoltà a schierare questi match.

Baranca spiega infine che ci sono altre gare per le quali verrà presentata denuncia anche se la situazione è molto diversa rispetto all'anno scorso e non c'è un filotto di gare con movimenti anomali tutti della stessa squadra (come successe con il Messina [VIDEO]). "In questa stagione non c’è un filotto di movimenti anomali da parte di un solo club, come accadde col Messina nella passata stagione, ma la sfiducia verso il sistema resta grande.” Insomma, il calcio resta con il dubbio calcioscommesse che potrebbe riapparire in ogni momento e non fa bene certamente ad un mondo sportivo che negli ultimi anni ha dovuto affrontare non pochi scandali.

Prossimo turno di Lega Pro

Nel prossimo turno di Lega Pro, il Foggia potrebbe festeggiare la promozione con tre gare d'anticipo rispetto alla fine del campionato.

I rossoneri saranno impegnati sul campo del Fondi e potrebbero essere in serie B matematicamente realizzando un solo punto sul campo dei laziali. Altrimenti, il Foggia sarebbe comunque promosso (anche se dovesse perdere), se il Lecce non riuscisse a vincere contro il Messina, nella gara che si giocherà al "Via del mare". L'atmosfera a Foggia è di gran festa [VIDEO] e ci sono già alcune strade con tante bandiere rossonere. Gare importanti anche in ottica salvezza, con Vibonese- Catanzaro e Melfi- Taranto che sono dei veri e propri scontri salvezza da giocare con massima intensità. Il Catania, che cerca punti per rientrare nella griglia play off (al momento distante 2 punti) giocherà contro il Monopoli, squadra che deve vincere per uscire dalla zona play out.