Per la campagna pubblicitaria del Buondì Motta, ideata dall'agenzia Saatchi & Saatchi, le polemiche sono cadute dal cielo, proprio come le merendine che hanno sepolto padre, madre e postino di questa strampalata famiglia. Unica superstite, la bimba che, petulante, vuole a tutti i costi una colazione golosa ma leggera. Un soggetto che si presta con molta facilità a una serie di parodie e interpretazioni ironiche che stanno spopolando sul web. E neanche il Salento si è fatto mancare la sua.

Satira e successo

I numeri parlano chiaro, la pubblicità del buondì è un successo. Alti tassi di conversione si sono positivamente "abbattuti" sui social del marchio, gli hashtag continuano a spopolare senza sosta.

Che se ne parli bene oppure male, del buondì motta, se ne parla, ed è questo l'importante. E così, decine e decine di parodie dello spot hanno invaso il web diventando sempre più virali. Tra le più amate, quella di Hermes Greco e Monica Maroncello (Hermes & Titina), la coppia che diverte il web con video comici e parodistici. Nel loro video ironizzano proprio sulle eccessive energie e sul modo di parlare della bimba protagonista dello spot. Ma ci sono anche le parodie a tema calcistico, quella in versione death note di FireStewie CIAK, e, infine, l'ultima. Tutta made in Salento.

La parodia salentina

L'ultima parodia è quella ideata da un gruppo di ragazzi salentini e pubblicata sulla pagina Facebook Santa Cesarea Terme Promotion, che promuove attraverso video, fotografie e iniziative, un meraviglioso angolo del Salento incastonato sul mar Adriatico.

I migliori video del giorno

A piovere dal cielo colpendo in pieno il postino non è una merendina confezionata, bensì il Re della colazione: il Pasticciotto. La pagina Facebook recita: "Non ce ne vogliano gli amici di Buondì Motta, ma qui in Salento la colazione perfetta si fa col pasticciotto leccese... possa un asteroide colpirci se non è così!". E come biasimarli?

La migliore colazione? Il pasticciotto

Forse possono capirlo solo i salentini, ma anche chi nel Salento ci è stato in vacanza. Il pasticciotto a colazione non si discute. Come la granita per i siciliani, questo dolce tipico della tradizione leccese, nato a Galatina nel Settecento, è un must per una colazione sicuramente golosa, leggera...forse! Magari da accompagnare assieme a un buon caffè. La famosa frolla farcita di crema pasticcera è il simbolo della pasticceria salentina e mangiarla a colazione ancora calda permette di apprezzarne a pieno il sapore. Lo sapeva bene anche Frank Sinatra, che ne andava ghiotto, e anche Ferzan Özpetek, che a Lecce ha girato diversi film, li adora.