A rivelarlo è Talkwalker, la piattaforma di Social Media Intelligence che monitora le campagne di advertising online misurando le performance in tempo reale. La pubblicità della merendina che ha suscitato tanto scalpore tra i genitori ha sortito un esito senza precedenti per il brand (gruppo Bauli): basti pensare che la pagina Facebook di Buondì Motta è passata da 42.000 a 51.000 fan in pochi giorni.

Il pubblico si è letteralmente diviso in due correnti di pensiero, una completamente in disaccordo con il concept, l'altra, più divertita e consapevole del sarcasmo dello spot.

Lo spot che fa centro

La campagna è stata ideata dall'agenzia Saatchi & Saatchi. Nello spot che ha tenuto occupati migliaia di utenti nelle varie critiche e interpretazioni, si vede una mamma intenta ad imbandire la solita perfetta tavola per la colazione interrotta da una bambina un po' petulante.

L'epilogo vede la mamma colpita da un asteroide dopo aver scommesso con la figlia che una colazione “leggera ma invitante” non esiste. Dopo pochi giorni, per par condicio, esce un nuovo spot che vede fare la stessa fine a un papà, il quale, non curante della fine toccata alla consorte, sfida un nuovo asteroide che, puntuale, lo colpisce in pieno. Pura satira che molti genitori non hanno apprezzato, e che ne ha scatenato l'ira e lo sdegno.

Eppure le sfumature grottesche di questa famiglia non più tanto tradizionale hanno colpito altrettanti utenti che ne hanno apprezzato il valore e l'efficacia. Insomma, pare che lo spot (e non solo l'asteroide) abbia fatto centro.

I numeri

Sdegno o no, la campagna ha fatto parlare di sé grazie al forte dibattito nato sui social, come rivelano le statistiche registrate da Talkwalker. Il primo spot, condiviso il 28 agosto, ha fatto registrare un numero di condivisioni pari a 4.400, 7.500 i like e 5.900 i commenti.

I più attivi? Ovviamente i genitori: 5.000 utenti unici di età compresa tra i 25 e i 34 anni.

Dal 28 agosto al 4 settembre, data della pubblicazione del secondo spot con protagonista il papà, la fan base ha visto una crescita del 10%, passando da 42.700 a 46.800 fan. L'incremento generale della pagina in una settimana è invece del 21% circa.

Gli hashtag #buondìmotta e le parole Buondì e asteroide sono volate in alto nei cieli social registrando un incredibile numero di conversazioni sul significato dello spot che distrugge ironicamente con un asteroide la famiglia tradizionale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto