Il Salento è in un periodo d'oro dal punto di vista dei riconoscimenti nazionali. Prima il premio da parte del Gambero Rosso al Bar 300mila di Lecce, poi il riconoscimento ai 6 ristoranti premiati dall'Espresso. In questo caso, con tre cappelli è stato premiato il "Bros" di Lecce, con un cappello a testa, sono stati premiati: "Alex Ristorante" di Lecce, "Folie" di Villa Convento, "Bleu Salento" di Gallipoli, "Lemì" di Tricase e "Laltrobaffo" (si scrive senza apostrofo, ed è situato ad Otranto). Non sono finiti qui i riconoscimenti per la penisola salentina. Qualche giorno addietro è arrivato il riconoscimento per l'annata 2010 del vino salentino "Le Braci", menzionato nell'autorevole "Guida Veronelli 2018".

Il negramaro è prodotto dall'azienda "Garofano vigneti e cantine" di Copertino.

I paesi salentini più ricchi

Adesso arriva un'altra notizia per il Salento che entusiasma. Sul Nuovo Quotidiano di Puglia, si parla dei dati di Bankitalia che segnalano un aumento importante della ricchezza nei paesi salentini. I depositi nelle banche sono passati ad 11 miliardi di euro, facendo registrare una crescita del 10% rispetto a cinque anni fa. Nell'ultimo anno l'incremento è stato di 300 milioni. I paesi salentini in cui si è registrata una crescita dei depositi bancari maggiore sono Leverano (46,8%), Gallipoli (46,6%) e Maglie (46,2%). Ottimi risultati anche per Lecce: nel capoluogo barocco si è registrato un 17,1% in più. L'unico paese in tutto il Salento dove i depositi bancari sono diminuiti è stato Squinzano (-2,4%).

I migliori video del giorno

Buoni risultati anche per Casarano, Copertino, Galatina, Taurisano, Veglie, tutti ben oltre il 30% di depositi in più rispetto a cinque anni fa. In tutta la provincia il trend è di un grande aumento: 27,6%. Trend positivi, anche se più bassi della media, nei paesi turistici come Ugento (27,5%), Nardò (12,6%), Otranto (+ 8,4%).

Gli esperti fanno notare che dai dati appare chiaro che i centri medi tra i 15mila ed i 25mila abitanti (come Leverano, Maglie, Gallipoli, Ugento, eccetera), sono quelli che hanno avuto un miglioramento più evidente. Con questo trend positivo, secondo gli esperti, sta anche calando la percezione della crisi e i salentini sono tentati dal ritorno agli acquisti. Le statistiche parlano chiaro: sono cinque anni che i depositi bancari aumentano a Lecce e provincia con una certa regolarità e questo indica un aumento della ricchezza nel Salento.

Crisi: anche a livello nazionale va meglio

Anche a livello azionale, va meglio da questo punto di vista. Gli italiani guardano con meno preoccupazioni al futuro e aumentano gli acquisti a discapito del risparmio. La percezione della crisi, secondo gli esperti, per la prima volta negli ultimi anni, sembra attenuarsi. La definitiva uscita dalla crisi sembra ancora lontana, però appare meno lontana e anche questo è un dato molto positivo per l'economia del Belpaese. Si tratta di buone notizie dal punto di vista economico per tutta l'Italia.