Chi ha la fortuna di trovarsi nel Salento in questi ultimi giorni dell'anno, avrà l'opportunità di assistere ad uno degli eventi più spettacolari e suggestivi delle festività natalizie, ovvero l'Alba dei Popoli di Otranto.

A partire dal 1999, questa manifestazione rappresenta il momento più solenne [VIDEO] per accogliere il nuovo anno sul territorio salentino, una forza simbolica che la cittadina di Otranto, come crocevia di culture e intreccio di civiltà, esercita per lo stretto legame con i popoli del Mediterraneo. È il "primo sorriso del sole" che ad ogni #Capodanno giunge in Italia dal Salento, da Otranto, un evento diventato una vera e propria icona nazionale, in continua evoluzione.

Punta Palascia, dalla scogliera si ammira l'arrivo del nuovo anno

E parlando di nascita del nuovo anno, diventa obbligatorio citare uno dei punti più suggestivi della cittadina, Punta Palascia, la bellissima scogliera su cui sorge il faro, e da cui si può ammirare la prima alba del 2018.

Ma Alba dei Popoli non è solo questo: nel corso degli anni, un pubblico sempre più variegato ma anche più esigente, ha contribuito alla crescita della manifestazione nel nome di numerosi artisti nazionali ed internazionali. Quali sono, dunque, gli eventi artistici e musicali attesi per l'edizione del 2018?

Tanti artisti e la prima regata dell'anno

Già nei giorni scorsi, Otranto ha ospitato la "Ghironda Winter Festival", una rassegna itinerante che esprime musica multiforme con più generi, mentre ieri, 29 dicembre, si è esibito Goran Bregovic, famoso musicista e compositore bosniaco.

Due appuntamenti musicali che confermano il significato della mescolanza tra culture [VIDEO] e, quindi, di accoglienza delle diverse forme di espressione artistico-musicale, tipica della manifestazione otrantina. Oggi, 30 dicembre, si terrà il concerto dell'artista Irene Grandi, mentre il clou degli eventi musicali è in programma il 31 con le performance degli Articolo 31, Eugenio Bennato, Marco Ligabue e dei Dj di Radionorba.

In quest'edizione si può ammirare un grande albero di Natale realizzato con l'aiuto dei cittadini di Otranto, e allestito con circa 4.000 bottiglie di plastica, un esempio ed un monito per rispettare il nostro ambiente.

Un altro classico della manifestazione è la Prima Regata dell'anno, giunta alla VII edizione, sull'incantevole specchio d'acqua che bagna la città di Otranto, senza dimenticare lo spettacolo pirotecnico di mezzanotte per salutare il 2018.

Per chi volesse, invece, trascorrere una serata all'insegna della musica da discoteca, nelle vicinanze sorge il "Blubay", che per l'occasione ha installato una tensostruttura temporanea riscaldata, per coprire l'intera arena del locale. Il nuovo anno potrà essere ammirato da una pista che avrà la parete rivolta verso il mare, trasparente, l'ideale per assistere alla prima alba del 2018. #Lecce #Capodanno 2018