Da giovedì 10 novembre a sabato 12 novembre 2016 si terranno a Milano i Mondiali di Freestyle Ski, una acrobatica disciplina sciistica che si compone di salti, figure coreografiche e difficili percorsi. Il capoluogo lombardo si sta preparando per ospitare questo importante evento sportivo, scopriamo insieme i dettagli.

La Coppa del Mondo di Freestyle

Il Big Air è una competizione di freestyle che emoziona e stupisce sempre gli spettatori.

Pubblicità
Pubblicità

Lo sci acrobatico sarà in scena a Milano con tanto di pista lunga 130 metri e trampolino più grande d'Italia. La città meneghina è una delle tre tappe della Coppa del Mondo di Freestyle, le altre località sono Moenchengladbach e Quebec City. Questo bellissimo evento è organizzato dalla Federazione Internazionale di Sci (FIS). Ma a Milano dove?

Ex Expo

Il parco invernale sarà allestito a Experience, nell'area di Expo 2015, a Rho, vicino all'Albero della Vita che ha incantato migliaia di persone l'estate scorsa.

Pubblicità

Come si legge su La Repubblica nel sito che ha ospitato l'Esposizione Universale vedremo in gara circa 120 atleti, sia uomini che donne, provenienti da tutto il mondo.

La pista alpina sarà lunga 130 metri, sarà alta quaranta metri e in certi punti la pendenza sarà del 45%. E la neve? Ce ne sarà in abbondanza, parliamo di 50 tonnellate di neve artificiale. L'entrata al Parco sarà gratuita, un posto in platea costerà dieci euro, in tribuna cinquanta euro.

Programma

Giovedì 10 novembre sarà dedicata agli allenamenti dalle 12.00 alle 22.00, la gara dello sci acrobatico sarà disputata venerdì 11 novembre dalle 9.00 alle 21.00, mentre sabato 12 novembre lo spazio sarà lasciato per la Coppa del Mondo degli snowboarder. Oltre allo sport e all'adrenalina ci sarà tanta musica, divertimento, spettacoli.

Neve e sport a Milano

In passato la città di Milano ha già avuto una pista di sci.

Era il 2012 e il Parco Sempione ospitò una pista di sci di fondo. Sei anni prima, nel 2006, protagonista è stato invece lo snowboard.

Ma possiamo ancora andare più indietro negli anni per poter vedere nelle foto in bianco e nero un suggestivo Monte Stella innevato. Erano gli anni Ottanta, precisamente il dicembre del 1984 e a vincere il Parallelo di Natale fu il giovanissimo Alberto Tomba, allora appena diciottenne.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto