La mostra Impressionismo e avanguardie, a palazzo Reale, è un’ottima occasione per passare il week end a Milano con i bambini. Quanti modi ci sono per rappresentare il mondo? Si possono usare i pennelli dando piccoli tocchi di colore puro e osservarne l’effetto, da lontano e da vicino. Si può disegnare un paesaggio immaginandovi dietro forme geometriche, come fa Cézanne; scegliere colori con un forte contrasto, come i fauves. Oppure, si può fare un ritratto e scomporre la figura, quasi fosse costruita con i mattoncini Lego, secondo la pittura cubista; o pensare a un cucchiaio e allungarlo con il pensiero, come Salvador Dalì.

Fino al 2 settembre, la mostra di palazzo Reale propone visite guidate, laboratori e progetti per le scuole a partire dai 4 anni. Le esperienze didattiche sono divise in tre fasce: per la scuola dell’infanzia e bambini di 4-5 anni, per la scuola primaria e bimbi di 6-10 anni, per la scuola secondaria di primo grado e famiglie con adolescenti.

Impressionismo e avanguardie: la mostra

Le opere esposte a Milano sono un prestito d’eccezione: vengono dal Philadelphia Museum of Art, uno dei più antichi degli Stati Uniti, con una raccolta che oggi conta circa 240 mila pezzi.

Dal 2015, palazzo Reale ospita ogni anno una selezione di opere da un museo straniero. La scelta del 2018 è andata su Filadelfia e sull’impressionismo. I collezionisti americani – e i musei che acquistarono da loro – furono, infatti, tra i primi ad apprezzare l’opera degli impressionismi francesi, sin dalla fine dell’Ottocento. La selezione presentata a Milano ha un criterio cronologico e tematico: comprende paesaggi, ritratti, avanguardie, seguendo un percorso che va da impressionismo a post impressionismo; prosegue con fauve ed espressionismo, guarda a cubismo, surrealismo, menziona la scultura, con Auguste Rodin e Constantin Brancusi, arriva sino a Joan Mirò e Vasily Kandinsy.

La mostra - che si aggiunge alle altre rassegne già in corso a palazzo Reale - è una coproduzione di Comune di Milano e MondoMostre Skira ed ha il catalogo Skira.

Cosa fare a palazzo Reale con i bambini

Se avete voglia di visitare la mostra da soli, con i vostri bambini, provate a chiedere l’audioguida: è disponibile in italiano e in inglese e prevede un percorso bambini. 17 commenti, in forma di dialogo, suggeriscono come guardare le opere esposte.

Un po’ di fantasia vi aiuterà a entrare in sintonia con i più piccoli: che cosa ci viene in mente guardando tutti quei cerchi, nell’opera di Kandinsky? Hai visto due persone che si baciano in questa “pietra” di Costantin Brancusi? Ai bambini fino alla terza elementare è dedicato il progetto “Images” del Comune di Milano. Il laboratorio invita a guardare le opere insieme ad altre suggestioni sensoriali, per esempio, i suoni che si sentono nella natura quando si dipinge all’aperto. Per scuole e famiglie, ci sono i laboratori organizzati da Ad Artem. La proposta 4-5 anni costa 8 euro a bambino e 23 euro per adulto.

Per la fascia 6-10 anni costa 21 euro ad adulto e 8 euro a bambino. Per famiglie con adolescenti, il costo è di 21 euro per adulto e 17 per ragazzo.

Segui la nostra pagina Facebook!