Nel pomeriggio del 25 ottobre un giovane sosia di Sfera Ebbasta è comparso nel centro di Milano, passeggiando tra piazza Duomo e San Babila.

Complice l'acconciatura e l'outfit, del tutto identici a quelli abitualmente sfoggiati dall'artista, il ragazzo è riuscito a ingannare diversi tra fan e curiosi, che, scambiandolo concretamente per il popolarissimo trapper classe 1992, hanno voluto avvicinarlo per chiedergli un autografo, farsi fotografare con lui o anche soltanto per salutarlo.

Assembramenti in Piazza Duomo per il sosia di Sfera Ebbasta, la polizia disperde la folla

Stando a quanto riportano Repubblica ed altre testate giornalistiche, l'eccessivo entusiasmo della gente avrebbe reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine, che avrebbero repentinamente disperso un gruppo di decine di giovani – qualcuno senza mascherina – venutosi a creare attorno al sosia di Sfera Ebbasta.

Quest'ultimo non avrebbe agito da solo ma d'accordo con il trapper ed il suo team. L'iniziativa è infatti da intendere come una mossa promozionale per lanciare "Famo$o", il nuovo album del Trap King di Cinsello Balsamo, in uscita il prossimo 23 novembre, ma anche l'omonimo docu-film, che sarà disponibile a partire da martedì 27 ottobre.

Il sosia di Sfera Ebbasta nelle stories della pagina ‘Famo$o’

Sulla pagina Instagram "Famo$o", creata proprio per lanciare il film, sono state infatti documentate in tempo reale le gesta del sosia durante le passeggiate milanesi nella giornata di ieri. Sempre nel pomeriggio di ieri Sfera Ebbasta ha inoltre ricaricato uno dei video del suo sosia sulle stories della sua pagina Instagram.

La prova definitiva del fatto che si sia trattato di una mossa di marketing musicale – per certi versi simile a quella realizzata dal Salmo nel 2018, poco prima dell'uscita dell'album 'Playlist', quando il rapper sardo cantò i brani del nuovo disco passeggiando per il centro di Milano, dopo essersi travestito da senzatetto – è arrivata quando tra le stories della sopracitata pagina "Famo$o" è comparso un breve spot per ricordare l'imminente uscita del documentario.

Come si può notare guardando il video, a parlare non è il trapper ma il suo sosia.

Il sosia di Sfera in giro per il centro di Milano, non tutti colgono il senso dell'iniziativa

La notizia è riportata dal alcune testate giornalistiche, ma non tutte sembrano aver colto il senso dell'iniziativa. La maggior parte delle news sulla vicenda si limita infatti a riportare la presenza di un sosia di Sfera Ebbasta in piazza Duomo, gli assembramenti ed il successivo intervento delle forze dell'ordine per disperdere la folla.

Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!