AllaFiera dell'Elettronica di Consumo, CES 2014, in corso a Las Vegas dal7 al 10 gennaio 2014, Audi ha presentato una scheda elettronica delledimensioni di un libro in grado di guidare un'auto. Secondo Audi, ilcomputer, chiamato zFAS, rappresenta un significativo passo in avantinell'automazione, in quanto è sufficientemente compatto da poteressere alloggiato nei veicoli in circolazione senza doverliriprogettare.

Alcune vetture Audi di modelli diversi, equipaggiate di zFAS, sono arrivate da sole sul palco durante lapresentazione, dove è stato mostrato anche una nuovo prototipo di vettura specialmente progettata per l'occasione.

La vettura, chiamata Audi Sport QuattroLaserlight, è in grado di pilotarsi da sola, ma all'apparenza non visono segni esterni che la differenzino da un veicolo convenzionale.Tutti i sistemi – i radar di lunga e media distanza, le numerosevideocamere, un analizzatore laser di immagini, i sensori ultrasonicidi distanza frontali e laterali – hanno dimensioni talmente ridotteda potere essere nascosti alla vista. Per contro, il più noto dei veicoli aguida robotizzata, il SUV modificato della Lexus usato da Google, haun grosso scanner a laser ben visibile sul tetto della vettura.

Il computer zFAS è stato sviluppato insieme alcostruttore di microprocessori Nvidia ed include duemicrochips Nvidia usati nei computer portatili.

Audi non ha rivelato se la sua tecnologia di GuidaSenza Pilota sarà messa in commercio, e non sono stati fornitidettagli sulle prestazioni di una vettura con a bordo la scheda zFAS, se nonche una tale vettura è in grado di circolare in maniera autonoma nel traffico e chepuò parcheggiarsi da sola.

A dispetto delle entusiastiche dichiarazioni diGoogle sulle vetture automatizzate, molte case automobilistiche hannominimizzato l'idea che una completa automazione sia dietro l'angolo,anche se molte di loro hanno sviluppato una tecnologia pari a quelladi Google o addirittura superiore.

Secondo Audi, la gente si abituerà in futuro acedere la guida alla macchina stessa – Audi ha fatto circolare unvideo con il conducente che siede al posto del passeggero mentrel'auto si guida da sola.

La tecnologia Audi di Guida Pilotata sta portandola casa automobilstica in un nuovo territorio, in cui da una continua evoluzione dellavettura si sta passando alla ridefinizione del concetto di mobilità.

Audi ha anche annunciato un accordo di cooperazionesia con il produttore di processori mobili Quadcomm, che fornirà lechip wireless 4G LTE in alcune vetture Audi, che con Google.

Audi èuna delle società che si sono unite a Google per sviluppare unaversione, speciale per le auto, del sistema operativo mobile Android. L'alleanza ha già dato i suoi frutti nella forma di un'interfacciaper un nuovo prototipo di autovettura che dovrebbe potersi adattaread ogni singolo utente - “Grazie agli sforzi congiunti con Google,vi accorgerete che l'interfaccia vi è familiare,perché è del tutto intuitiva”.

Segui la nostra pagina Facebook!