Arrivano interessanti novità da Alfa Romeo. Per la celebre casa automobilistica italiana questo è un periodo importante. Infatti manca pochissimo alla presentazione dell'auto da cui dovrebbe partire il rilancio del mitico marchio del biscione. Ci riferiamo alla berlina di segmento D "Giulia", che verrà presentata il prossimo 24 giugno ad Arese. Questo importante evento si svolgerà nel nuovo museo Alfa Romeo che proprio in questi giorni sarà ultimato. Il museo ospiterà il meglio di quanto prodotto negli stabilimenti del noto marchio dell'automobilismo italiano nei suoi primi 105 anni di vita, di cui il 24 giugno si festeggerà l'anniversario.

Il nuovo museo sarà all'interno di una vera e propria cittadella

Il museo negli ultimi mesi ha subito una importante ristrutturazione. Esso ospiterà oltre 250 modelli della nota casa italiana. Questo luogo non sarà una cattedrale nel deserto, ma sarà sito all'interno di una vera e propria "cittadella Alfa Romeo". Infatti nei pressi sorgeranno anche un centro commerciale, una concessionaria, una pista per i test pensata appositamente per i clienti e una zona in cui gli stessi clienti del Biscione se vorranno potranno ritirare la propria vettura appena acquistata.

Insomma Arese è destinata nei prossimi anni ad assumere un ruolo sempre più importante per gli "alfisti", diventando in parole povere un punto di riferimento per gli appassionati.

Nel frattempo, ogni giorno che passa aumenta sempre di più l'attesa per la presentazione della "Giulia". Questa nuova vettura è destinata a entrare nella storia del biscione e ad essere protagonista dell'auspicato rilancio che porterà nei prossimi anni altri 7 nuovi modelli.

Tutto ciò con lo scopo di portare le immatricolazioni dalle attuali 60mila a oltre 400mila l'anno entro il 2018. Per raggiungere questo scopo si punterà a realizzare vetture di categoria "Premium", con l'obiettivo di insediare la leadership delle case automobilistiche tedesche in questo settore. Ci riferiamo in particolare a Bmw, Audi e Mercedes che da anni dominano il segmento.

Segui la nostra pagina Facebook!