Fin dal lancio, nel 2007, questa tedesca ha sempre convinto per le forme classiche ed equilibrate, l'abitacolo curato e pratico (col divano scorrevole), la buona disponibilità di spazio per i passeggeri, la facilità di guida. Se non avete premura, però, vale la pena di aspettare la nuova. Interamente riprogettata, la seconda generazione (uscita in contemporanea con la BMW X1) di questo modello non tradisce il design rigoroso della prima, ma con personalità e un look più sportivo. Mentre le dimensioni maggiori della carrozzeria hanno il vantaggio di permettere un abitacolo più spazioso e una capacità di carico maggiore.

E, per il 2017, è previsto l'arrivo anche di una variante allungata a sette posti.

Ci sarà anche una versione ibrida

Anche se già ben dotata nella sicurezza, la prima generazione resta indietro rispetto alla nuova, che offre pure l'airbag per le ginocchia del guidatore, la funzione di frenata d'emergenza City con riconoscimento dei pedoni, il cruise control adattativo e il cofano attivo. Migliorato il sistema multimediale, ora più sofisticato. I motori hanno potenze comprese fra 115 e 240 cavalli. Più avanti arriverà la versione ibrida ricaricabile GTE, che in modalità E-Mode è accreditata di una percorrenza di 50 chilometri con alimentazione solo elettrica, a una velocità massima di 130 km/h. In promozione c'è l'allestimento Cross con 1.050 euro di sconto; ma per le vetture a gasolio si arriva a 3.000, con margini di trattativa per ulteriori sconti.

Scelgo la nuova se...

  • Mi attirano il sistema multimediale con lo schermo a sfioramento di 8" e il grande cruscotto digitale personalizzabile;
  • Voglio poter contare sui nuovi dispositivi di sicurezza e sugli utili sistemi di ausilio alla guida di cui è dotata un'automobile dell'ultima generazione;
  • Mi capita spesso di percorrere strade con poca aderenza e credo che il nuovo sistema 4Motion Active Control sia più efficiente. Tramite un selettore nella console centrale, infatti, consente di scegliere fra quattro modalità di guida pensate per la marcia su fondi innevati e il fuori strada, e adatta di conseguenza i sistemi di assistenza.

Compro la vecchia se...

  • Non posso attendere fino ad aprile 2016 per acquistare la nuova auto: mi serve subito. E voglio sfruttare le offerte delle concessionarie, cercando tra le vetture in pronta consegna;
  • Uso spesso la macchina in città e temo che, per quanto pochi, i centimetri in più in lunghezza e in larghezza della nuova Tiguan possano essere penalizzanti nel trovare velocemente un parcheggio;
  • Preferisco un'auto non molto vistosa e non troppo appetibile per i ladri: una versione in via di pensionamento, in genere, dà meno nell'occhio.
Segui la nostra pagina Facebook!