Sarà come al solito un evento spettacolare e coinvolgente: l'11 gennaio apre i battenti il Naias, l'atteso Salone dell'auto in versione americana, e sono tanti gli elementi di interesse che si attendono dalla manifestazione. Se negli scorsi giorni ci siamo soffermati sulle principali novità che verranno presentate dalle diverse case automobilistiche per il 2016, ora andiamo a strizzare l'occhio alle vetture innovative che saranno protagoniste a Detroit, in ottica prettamente di sostenibilità.

Secondo le indiscrezioni che trapelano infatti, lo show a stelle e strisce sarà l'occasione perfetta per conoscere i veicoli che caratterizzeranno la scena futura del settore delle auto elettriche.

Va sottolineato come tutte i marchi stiano iniziando ad investire da un po' in un settore che sarà per forza di cose profittevole per i prossimi decenni: analizzando la lista proposta dal sito MissionOnline, il primo nome che farà parlare di se è quello della Chevrolet Bolt Ev.

Potrebbe essere la vettura della svolta, visto che l'obiettivo è di riuscire a renderla disponibile per l'acquisto in tutti gli stati americani. Casualità (o forse no?) vuole che il debutto dell'auto coinciderà con la ricorrenza ventennale della prima auto a 0 emissioni presentata dalla GM. Venduta a 30mila dollari circa, la Bolt avrà l'autonomia notevole di 320 chilometri con un pieno.

La seconda menzione la merita la Audi e-tron, suv già esposto al Salone di Francoforte andato in scena nello scorso mese di settembre: si tratterà di una vera e propria rivoluzione promossa dal colosso teutonico, visto che l'auto non andrà a sostituire nessun modello precedente sviluppato, ma si proporrà come vettura nuova.

Il tema delle emissioni zero diviene dunque trasversale: si vuole dare continuità agli investimenti per la creazione di auto di lusso che guardino con estrema attenzione anche alle esigenze dell'ambiente. L'anno venturo la Sport Utilites Vehicle del marchio tedesco verrà definita nei suoi particolari, mentre il 2017 potrebbe essere l'anno buono per vederla esordire sulle strade di tutto il mondo.

Ultimo nome proposto è quello della Volkswagen e-Microbus, veicolo a 6 posti in grado di garantire un livello di autonomia di più di 300 chilometri: la casa di Wolfsburg protagonista dello scandalo legato alle emissioni dei motori diesel, ha un motivo in più per accelerare il proprio processo di sviluppo delle auto elettriche.

L'ultima volta che il marchio aveva lanciato un progetto di questo tipo fu nel 2011, con il Bulli, da cui l'attuale van ha preso spunto. Dai primi rumors si parla di una produzione che partirà nel 2017 in Messico.

Se quelli citati saranno i veicoli elettrici top per i prossimi anni, ci sono anche vetture che avranno la possibilità di mettersi in mostra già dai prossimi mesi: si consideri che la lista delle auto elettriche più vendute del 2015 pubblicata dalla Unrae, vede in testa la Nissan Leaf, seguita dalla Renault Zoe, dalla Citroen CZero, la Smart For Two, la Tesla S, la Bmw i3, la Mercedes Classe B, la VW E-up!, la Kia Soul Ev e la Fiat 500e.

Tra le protagoniste del 2016 non potrà dunque non esserci la Nissan Leaf, con il marchio nipponico che promuoverà anche la Nissan ENV200 Evalia 7 posti. La sfidante della Leaf sarà la Tesla Model 3, mentre la risposta di Renault consisterà nella Zoe, la Kangoo e la Twizy ZE. A seguire saranno confermate la Citroen CZero, la Peugeot IOn, la Smart For Two, la Mercedes B e la Bmw i3.

Questo l'elenco delle principali automobili elettriche per il prossimo futuro: voi punterete su una vettura di questo tipo?

Fatecelo sapere con un commento qui sotto. Per avere tutte le ultime news sui motori, cliccate su 'Segui'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto