Ci siamo: il Gran Premio di #Formula 1 approda finalmente in Europa, facendo tappa in Russia, e più precisamente al circuito di Sochi. L’appuntamento è ospitato da una delle piste più tecniche del campionato, poiché grazie alle sue caratteristiche permette ai piloti di spingere le proprie monoposto al limite delle possibilità.

Il circuito di Sochi

Il quarto appuntamento del Campionato Mondiale di Formula 1 viene ospitato dal circuito di #Sochi, in Russia.

Pubblicità
Pubblicità

Questa è una pista molto ‘giovane', in quanto è entrata a far parte del calendario della competizione nel 2014. Quello di Sochi è uno dei circuiti più interessanti della categoria di Formula 1, perché si snoda attorno all’area utilizzata per svolgere i Giochi Olimpici Invernali del 2014 e permette agli spettatori di ammirare altre strutture innovative quali la Bolshoy Ice Dome, e l’Adler Arena. Per di più il tracciato russo è insieme a quelli di Spa-Francochamps, Baku e Silverstone uno dei più lunghi del mondo, misurando ben 5.8 km.

Pubblicità

La curva più caratteristica è sicuramente la numero 3, ma non è lì che viene offerto lo spettacolo migliore: infatti, le maggiori possibilità di sorpasso si hanno alla seconda curva, dopo aver affrontato la curva precedente in pieno, sfruttando la scia e il DRS.

La sfida e i record

La gara si svolgerà domenica 30 aprile 2017, e sarà trasmessa da Sky SportF1 HD a partire dalle ore 14.00; la visione sarà offerta in differita alle ore 21.00 da Rai Due.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Formula 1 Ferrari

La sfida russa si svolgerà in ben 53 giri e Sebastian Vettel, che domina la classifica piloti, sembra essere determinato a voler vincere a tutti i costi. Nello scorso anno la vittoria fu guadagnata dal pilota Nico Rosberg, che vinse il titolo di Campione del Mondo per quella stagione. Il tedesco stabilì il record di 1’39’’094 a bordo della sua Mercedes W07 Hybrid, in una sfida all’ultimo sangue col compagno di squadra Lewis Hamilton, il quale nell’occasione andò a podio conquistando il secondo posto, davanti alla Ferrari del finlandese Kimi Raikkonen.

Per i record che riguardano le case automobilistiche, nelle sole 3 edizioni del Gran Premio di Russia, la Mercedes ha dominato, ottenendo tre vittorie, due con Hamilton ed una con Rosberg.

La preparazione Ferrari

La scuderia di Maranello, a differenza delle stagioni precedenti, si avvicina al weekend con una mentalità differente, poiché è Sebastian Vettel a guidare la classifica dei piloti. Sebbene il circuito di Sochi rappresenti una tappa abbastanza difficile, quest’anno la scuderia Ferrari sa che è importante giocarsi la gara a partire dalla scelta e la gestione degli pneumatici. Dunque, le gomme della Ferrari SF70H ‘vestiranno’, nella prima parte della gara le UltraSoft, mentre dopo la sosta dovranno come di consueto scegliere una mescola tra la Soft e la Medium.

Pubblicità

Lo scorso anno Sebastian Vettel non ebbe molta fortuna in Russia. Il tedesco fu tamponato per ben due volte dal pilota di casa Daniil Kvyat, che dopo l’errore fu retrocesso tra le polemiche alla scuderia Toro Rosso per fare posto all’astro nascente Max Verstappen.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto