Dopo la notizia dell'abbandono del bicilindrico da parte di Ducati, sono saltate fuori le prime indiscrezioni circa l'ultima evoluzione della Panigale. Con l'arrivo della nuova 4 cilindri che verrà presentata in occasione dell'EICMA 2017 in programma a novembre, la Ducati Panigale arriva al suo ultimo step evolutivo.

I dati dell'ultima superbike a due cilindri

"The final edition" dovrebbe avere una cilindrata di 1285cc in grado di erogare 210 CV a 11.000 giri/min.

La coppia massima, invece, sarebbe di 143 Nm a 9000 giri/min. Dati di tutto rispetto se consideriamo che il peso a secco scende a soli 168 kg! Nulla da invidiare alla Superleggera quindi, trattandosi di una vera e propria superbike alla portata di tutti.

Il dissenso degli appassionati

Il web, dopo avere appreso che si tratterà dell'ultima evoluzione, ha espresso il proprio rammarico. Molti gli appassionati che reputano una decisione sbagliata l'abbandono del bicilindrico.

Bisogna però tenere in conto che questo motore non scomparirà del tutto dalla gamma proposta da Ducati, ma solo ed esclusivamente sulla superbike di punta. La 959 Panigale, infatti monterà ancora il "vecchio" bicilindrico, soluzione che continuerà ad essere adottata anche sulla Multistrada. Per quanto concerne la Monster, invece, non è ancora certo se verrà prodotta una configurazione V4 da affiancare a quella disponibile oggi nei concessionari.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP Moto

I risultati positivi in MotoGP

La casa bolognese è inoltre reduce da risultati molto positivi nel Motomondiale. Dovizioso ha vinto due gare consecutive, Mugello e Catalunya, terminando in quinta posizione ad Assen e imponendosi nelle FP1 del Sachsenring. Momento molto positivo anche per Petrucci che sta portando a casa risultati importanti, addirittura migliori dell'ufficiale Jorge Lorenzo. A guardare le ultime gare, quindi, un V4 farebbe ben sperare considerando che le tecnologie e le soluzioni che vengono provate in MotoGP potrebbero riversarsi sul modello superabile.

C'è da ricordare, inoltre, che la Ducati in realtà aveva già prodotto una sportiva V4 commercializzata, anche se a numero limitato. La Desmosedici RR prodotta dal 2007 al 2008.

Il nuovo V4, quindi, potrebbe essere semplicemente un perfezionamento di quello del 2008, oppure potrebbe essere stato reinventato da zero. Non ci resta che aspettare il 7 luglio per vedere svelata l'ultima bicilindrica e sperare in qualche notizia sulla nuova V4.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto