Annuncio
Annuncio

Doppia frattura alla clavicola per l'ex pilota MotoGP Daniel Pedrosa. Il 2019 non inizia nel migliore dei modi per il pilota di Sabadell, che dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico mediante utilizzo di cellule staminali che favorirebbero e velocizzerebbero il recupero post-operatorio.

Nessuna caduta o incidente

Secondo quanto riportato dallo stesso Pedrosa, alla base della frattura non ci sarebbe alcuna caduta o incidente in allenamento. A provocare il cedimento dell'osso sarebbe stata una leggera forma di osteoporosi dovuta ai numerosi infortuni occorsi tutti nello stesso punto della clavicola destra.

Il pilota si sarebbe infortunato per un semplice sforzo fisico, che però è risultato troppo per una clavicola più volte martoriata.

I test in KTM e le dichiarazioni sul futuro

Saltano così i test in programma con la KTM a Sepang, in Malesia.

Advertisement

Pedrosa, come evidente, non potrà essere in pista per aiutare gli ufficiali Espargaro e Zarco con lo sviluppo del nuovo prototipo [VIDEO] 2019. Lo stesso pilota dichiara "Ringrazio la KTM per il supporto ricevuto riguardo il mio completo recupero, sono molto entusiasta del lavoro che stiamo facendo". Aggiunge inoltre di voler essere nelle migliori condizioni possibili al più presto per continuare la sfida intrapresa con la casa austriaca come tester.

Le date dei test e la prima gara

I primi test ufficiali del 2019 sono in programma a Sepang nelle date 1-3 febbraio. A seguire, sempre sullo stesso tracciato il 6-9 febbraio e infine il 23-25 febbraio a Losail, dove si svolgerà anche la prima gara del campionato in programma il 10 marzo.

Sarà una stagione piena di colpi di scena, con Lorenzo chiamato a riscattare i due anni in Ducati e la Yamaha in cerca di conferme dopo il finale di stagione in crescendo [VIDEO].

Advertisement

Da tenere sott'occhio anche i Rookie, tra cui Bagnaia, Mir e Quartararo. Ci saranno grandi aspettative anche per Danilo Petrucci, pilota ufficiale Ducati al posto di Jorge Lorenzo, e per Andrea Iannone al debutto con Aprilia. Il favorito per il titolo resta sempre Marc Marquez, ma se la Yamaha dovesse risolvere i problemi occorsi nel 2017 e nel 2018, Maverick Vinales e Valentino Rossi non starà di certo a guardare. In cerca di riscatto anche Andrea Dovizioso: dopo due stagioni ampiamente al di sopra delle aspettative il forlivese cercherà di giocarsi il titolo con Marquez fino alla fine. Non ci resta che attendere il 10 marzo per goderci lo spettacolo della MotoGP.