Le auto elettriche non sono una novità. Ma l'azienda americana Tesla le sta portando nell'olimpo delle auto più desiderate. Con una presentazione degna dei migliori keynote del compianto Steve Jobs con la sua Apple, da ieri sera è ufficialmente acquistabile la Model 3. Questa è una vettura molto importante per la Tesla, perché promette d'essere, se non una vettura economica, sicuramente più abbordabile rispetto alle costose Model S ed X, facendo decollare così i profitti della Casa; con un quantitativo di 20.000 vetture al mese con già 400 preordinazioni solo nella serata di ieri. Inizialmente sarà disponibile sono negli stati uniti, ma per il 2018 inoltrato è atteso l'arrivo in Europa.

Prestazioni esaltanti

La vettura è lunga 4,69 metri (contro i 4,97 della Tesla Model S) e sono disponibili due versioni: una è equipaggiata con un solo motore e batteria standard ad alta capacità da circa 50/55 kWh che consente di percorrere fino a 354 km, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi e velocità massima di 209 km/h (35 mila dollari). La seconda versione ha un accumulatore “long range” da circa 70/75 kWh che invece consente (sempre con un solo motore) di percorrere 499 km, con l’accelerazione sullo 0-100 in 5,1 secondi e 225 km/h di velocità massima (44 mila dollari).

Come si sa spesso la nota dolente sulle auto elettriche è il tempo di ricarica. In questo caso si mostrano interessanti e con tempistiche diverse in relazione al tipo di fonte di ricarica ed accumulatore scelto: per la velocità di ricarica della versione long range otteniamo 273 km in 30 minuti con i Supercharger (le colonnine a pagamento di ricarica dell'azienda) e di 60 km in un'ora da una presa di casa da 240V e 40A.

Nel caso della batteria standard, abbiamo 209 km in mezz’ora con Supercharger e 48 km in un'ora da presa domestica. Più avanti, come sulla Model S, saranno disponibili versioni con doppio motore e maggiore potenza.

Anche la guida autonoma

Ovviamente è disponibile anche un sistema evoluto d'assistenza alla guida: frenata automatica di emergenza e sistema anticollisione e l’Autopilot in versione migliorata che comprende il cruise control adattivo, mantenimento e cambio automatico della corsia, gestione delle entrate ed uscite autostradali e parcheggio autonomo.

La predisposizione per la guida robotizzata al 100% sarà disponibile in futuro. Tutto questo ha un costo: 9 mila dollari più 3 mila per la futura guida autonoma al 100%. Il tutto sotto garanzia. Certo, nonostante le attese e le promesse non si può dire che sia esattamente un'auto alla portata di tutti, ma ricordiamoci che auto di minor pregio, tecnologia e dimensioni un tempo costavano anche fino a 100 mila euro, ora i prezzi sono in linea diretta con la concorrenza, e poi..quanto costano i nostri amati suv?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto