Se le vendite di aprile 2019 non sono state brillanti per il Gruppo Fca, arretrato del -4,18 a 44.344 consegne, questo non è certo imputabile al brand Lancia, trascurato negli ultimi anni e oggi estremamente vivace. L'ecotassa sulle auto con emissioni maggiori, dunque le più prestazionali, pesa ad aprile per Maserati, in calo -17% e Alfa Romeo, -49% e sempre più impantanata in una crisi di consegne.

Perfino Jeep, marchio che negli ultimi anni ha mostrato tante novità di prodotto, ha conosciuto un calo del -12% rispetto a un anno fa. Il brand FIAT se l'è cavata con un -0,39%, effetto delle buone promozioni che riguardano la Panda e la Tipo, per le quali a maggio è predisposto un bonus da 6.000 euro e una mega rottamazione anche per vetture non di proprietà. Lancia mostra invece un lusinghiero +30% rispetto ad aprile del 2018, merito dell'unica vettura in listino, la Ypsilon, che sembra vivere una seconda giovinezza e non temere concorrenti in costante aggiornamento.

Lancia Ypsilon ha rafforzato la sua posizione di mercato, diventando in questo 2019 la seconda auto più venduta in Italia (dietro alla Panda) e la prima del segmento B. Vediamo con che numeri.

Quali erano le cinque utilitarie più vendute nel 2018

Per cominciare, va detto che un anno fa la classifica delle cinque auto del segmento B più vendute in Italia era profondamente diversa. Nel primo quadrimestre 2018, quinta risultava la Fiat 500 L con 16.369 consegne.

Quarta era la Citroen C3, a quota 17.939 consegne. Terza risultava un'altra francese, la Renault Clio, a quota 18.074 unità. La Lancia Ypsilon un anno fa risultava seconda con 18.092 immatricolazioni, dunque era inseguita da vicino dalle due utilitarie francesi. Non era neanche così distante dalla prima in classifica, ovvero la Ford Fiesta, che aveva raggiunto 18.607 immatricolazioni. Quest'anno però le cose sono cambiate profondamente, tanto che la classifica è stata riscritta, con nuove posizioni e distanze più pronunciate nei piazzamenti.

Come sta andando il segmento B nel 2019

Per cominciare, la Ford Fiesta è fuori dalla classifica delle cinque utilitarie più vendute di questi primi quattro mesi 2019. La vettura dell'ovale è addirittura scesa al nono posto in un anno, a 12.000 vetture circa. Al quinto posto si è fatta sotto la Volkswagen Polo con 16.278 vetture. La casa di Wolfsburg si è anche impadronita quest'anno del quarto posto grazie a un nuovo modello, il T-Roc, che con 16.362 vetture conferma che per i B-Suv c'è una prateria da conquistare, almeno in Italia.

La terza posizione quest'anno è, come un anno fa, della Renault Clio: con 16.670 consegne è però in flessione. Seconda posizione per l'altra francesina, la Citroen C3, anch'essa in calo viste le 17.032 consegne. Il primato della Lancia Ypsilon conferma invece il successo e l'espansione delle vettura, giunta a ben 24.242 consegne. Numeri di tutto rispetto, che rendono probabile un futuro nuovo modello e l'arrivo dell'ibrido in casa Lancia.

A suffragare questa ipotesi, anche le recenti dichiarazioni del nuovo ad di Fca, Mike Manley, secondo il quale la forza del gruppo "sta nei marchi, tutti molto riconoscibili e forti". Parole che aumentano la speranza dei lancisti: se Marchionne ha provato a rilanciare Alfa Romeo, Manley forse potrebbe rilanciare Lancia approfittando della rivoluzione dell'elettrificazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto