Da qualche giorno circolano in rete le fotospia di una nuova sportiva Maserati. La stessa casa del 'Tridente' ha chiarito che si tratta del prototipo della nuova supersportiva che presto andrà a sostituire la Maserati GT, presentata al pubblico nel lontano 2008. L'hashtag delle foto era seguito dalle lettere MMXX, sigla che nasconde il numero romano 2020: appare evidente che questa sia la data in cui vedremo la nuova Maserati nei concessionari.

La vettura dovrebbe essere prodotta a Modena, dove in questi anni di forte integrazione tra Alfa Romeo e Maserati si era prodotta la sportiva del 'Biscione' 4C.

Dal guscio in carbonio della 4C dovrebbe derivare la MMXX, il cui nome è del tutto provvisorio. Non si tratta tuttavia di un "porting", cioè di un modello Alfa Romeo con badge Maserati, bensì di un modello completamente nuovo, con un pianale più grande in lunghezza. Ciò probabilmente per ospitare propulsori più grandi rispetto al 1750 turbo 4 cilindri e 241 cavalli che equipaggiava la 4C. Tutto fa pensare che alla fine la MMXX monterà il 3.0 V6 Maserati da 350 cavalli in un corpo vettura leggerissimo, anche se distante dai soli 920 Kg della 4C.

Parlare di prestazioni è presto, mentre non dovrebbe mancare una versione completamente elettrica, dato che l'elettrificazione di Maserati è sempre stato un punto fermo per l'ad di Fca, Mike Manley. Resta solo da vedere se anche Carlos Tavares, ad in pectore del futuro gruppo Psa-Fca, vede un futuro elettrico per Maserati. Quanto al design adottato dalla MMXX, alcuni spunti potrebbero essere ripresi dal prototipo Alfieri che tanto ha affascinato il pubblico in questi anni.

Immatricolazioni non brillanti per Maserati

Con questo modello la casa del Tridente punta a tirarsi fuori da una situazione di mercato difficile, ben rappresentata dai dati di vendita di novembre 2019 in Italia. Se il gruppo Fca ha avuto un calo di vendita intorno al -4%, Maserati ha conosciuto un calo del -43%, a 121 auto consegnate. Nel periodo gennaio-novembre 2019 le auto consegnate in Italia sono state invece 1925, il -26% rispetto all'analogo periodo 2018.

Nel segmento F delle auto di lusso, la Maserati Ghibli è risultata terza a novembre con 25 consegne, sopravanzata da Porsche 911 (108 consegne) e Panamera (49 consegne). Sarà dura per la MMXX competere con una sportiva amata come la 911, eppure Maserati ha il dovere di provarci.

Maserati MMXX sarà seguita da altri nuovi modelli

Il lancio della Maserati MMXX, atteso per il 2020, darà il via a una girandola di novità per il marchio del Tridente, a partire dalla versione Spider di questa sportiva due posti. Scontato appare un nuovo modello in grado di sostituire Ghibli e Quattroporte tra le ammiraglie.

C'è poi il nodo spinoso dei Suv da affrontare. Le vendite del Levante continuano a deludere, tanto che a novembre questo modello è fuori dalla classifica dei dieci più venduti nel segmento E, dove al contrario brillano Porsche Cayenne e Bmw X5. Rinnovare profondamente Levante appare scontato, ma da qualche tempo si parla anche di un crossover più piccolo, un 'Levantino' su base Alfa Romeo Stelvio che dovrebbe ampliare le vendite del Tridente come mai prima d'ora.

Segui la nostra pagina Facebook!