L'emergenza coronavirus ha costretto tutti a casa, e conseguentemente con gli spostamenti limitati, anche l'utilizzo delle auto si è ridotto notevolmente. Arrivata la fase 2, che consente alcuni spostamenti sempre nel perimetro regionale, è bene seguire alcuni consigli suggeriti dall'ACI per far ripartire in piena sicurezza la nostra vettura.

I suggerimenti dell'ACI per la ripartenza delle auto

Per evitare di imbattersi in spiacevoli situazioni di necessità è bene seguire alcuni piccoli accorgimenti per il bene della nostra auto. A tal proposito ci aiuta l'Automobile Club d'Italia che riporta sul suo sito alcuni utili consigli.

Innanzitutto, è bene, accendere periodicamente la vettura ed utilizzarla almeno una volta ogni 7/14 giorni. Un'altra cosa utile potrebbe essere quella di acquistare i dispositivi "salvabatteria" o "mantieni batteria". Torneranno sicuramente utili se la vettura farà i capricci e non vorrà partire. I più ferrati, potrebbero anche scollegare il polo negativo della batteria, anche se è bene accertarsi sul libretto d'istruzioni dell'autovettura circa l'attuabilità e le operazioni necessarie per farlo. Per quest'ultima operazione è bene farlo solo ed esclusivamente se si ha una minima conoscenza di motori.

Anche i pneumatici necessitano di attenzione. Per chi non ha intenzione di usare l'auto a lungo è possibile, se si dispone di un garage al chiuso, sospendere l'auto su dei cavalletti.

Alternativamente, potrà essere utile spostare l'auto di tanto in tanto al fine di evitare la deformazione delle gomme. Prima di ripartire, se possibile è buona norma verificare la pressione degli stessi.

In merito al sistema di accensione, soprattutto se si tratta di vetture immatricolate negli ultimi anni, non ha bisogno di grandi accortezze fino a 30 giorni di inattività.

Dovrebbero essere dunque pochi i problemi per le vetture più nuove. Un check up, appena possibile, toglierà comunque ogni dubbio.

Inoltre, un telo protettivo potrebbe proteggere la carrozzeria in caso di soste prolungate ed una pulizia degli interni, è sempre un qualcosa che di certo non potrà fare male alla nostra amata auto.

Le regole per circolare in auto

Con l'entrata in vigore de Dpcm del 26 aprile 2020, con validità dal 4 maggio, si è leggermente allentato il lockdown. Ragion per cui è più semplice muoversi. Va ricordato però che le auto possono essere utilizzate da più persone solo ed esclusivamente se di rispettano le distanze di sicurezza di un metro. Ragion per cui in caso di due passeggeri il primo dovrà sedere sul sedile d'avanti ed uno su quello posteriore. Ovviamente, questi accorgimenti non vanno presi da persone che sono conviventi.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!