Inizialmente previsto per la fine del mese di maggio 2020, il Bergamo Historic Gran Prix è stato rimandato all'8 novembre prossimo, arricchendosi di un'importante missione: parte del ricavato della giornata sarà infatti devoluta all'Ospedale Papa Giovanni XXIII che, negli ultimi mesi, ha dovuto affrontare in prima linea l'emergenza da Coronavirus. La Coppa Città di Bergamo, giunta alla sua 15esima edizione, si presenta come una importante rievocazione storica del Gran Premio di Bergamo che, nell'ormai lontano 1935, vide salire sul primo gradino del podio Tazio Nuvolari su Alfa Romeo P3. Protagonista indiscusso della giornata, che l'organizzazione stessa ha tenuto a precisare che si tratta di uno show e non di una gara, sarà Carlo Ubbiali, nove volte campione del mondo.

Il circuito: 2980 metri e un panorama mozzafiato

Il circuito che dovranno affrontare gli iscritti alla manifestazione, quest'anno prenderà il via da Piazza della Cittadella, e procederà in senso orario, come nel 1935. Attraversando la porta del Pantano, si scenderà dalla Boccola per poi proseguire sul lungo rettilineo che porta fino alla Chiesa di Sant'Agostino. I bolidi si dirigeranno poi verso la salita di Viale delle Mura, famosa per il panorama mozzafiato che regala su Bergamo Bassa; dopo l'attraversamento di porta San Giacomo si procede su un rettilineo prima che i bolidi possano infine giungere al traguardo. L'intero percorso, che sarà ovviamente chiuso al traffico, misura un totale 2980 metri e si snoda sulle mura venete di Bergamo, da poco elette patrimonio dell'Unesco, e lungo i quali, l'8 novembre prossimo, sfileranno dalle ore 14 alle ore 18 tutti i bolidi iscritti alla manifestazione.

Il programma della manifestazione

Attraverso il sito ufficiale del Bergamo Historic Gran Prix è già possibile reperire tutte le informazioni per iscriversi e poter partecipare all'edizione 2020. La tassa di iscrizione comprende due manche del circuito, un brunch per due persone. Oltre alla tassa d'iscrizione base, è possibile aggiungere un opzione facoltativa che comprende la sistemazione in hotel in camera doppia per due persone, una cena sempre per due persone, e una guardia armata per la notte del sabato sera, per le vetture (o moto) che verranno parcheggiate davanti all'hotel.

Il programma completo della giornata prevede il via alle ore 10, con la punzonatura di auto e moto in Piazza della Cittadella (dove sarà possibile per tutti ammirare i bolidi che in seguito sfrecceranno sulle mura) e proseguirà alle ore 12 con un brunch per gli iscritti. Dalle ore 14 alle ore 18 si alterneranno invece sei manche della durata ciascuna di circa mezz'ora, per ciascuna categoria.

Un aiuto all'ospedale Papa Giovanni XXIII

La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere il 31 maggio, ma i recenti eventi e l'emergenza che hanno colpito in modo devastante soprattutto la città di Bergamo hanno cambiato le carte in tavola.

Attraverso la pagina Facebook ufficiale, gli organizzatori hanno infatti divulgato la notizia che una parte del denaro raccolto da iscrizioni e sponsorizzazioni della rievocazione storica saranno devolute all'Ospedale di Bergamo. Un'iniziativa che va ad aggiungersi alle altre gare di solidarietà che i bergamaschi hanno messo in campo per il proprio ospedale, come, ad esempio, la raccolta fondi legata al brano Rinascerò Rinascerai del bergamasco Roby Facchinetti.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!