Ormai è ufficiale. A fine stagione ci sarà l'addio tra Sebastian Vettel e la Ferrari. Il pilota nelle sue ultime dichiarazioni ha ringraziato il Cavallino e ha reso noto che ora si prenderà un po' di tempo per decidere cosa fare del suo futuro. Inoltre Sebastian ha affermato che in questo sport per rendere al massimo è necessaria una forte sintonia con il team, mentre di recente questa intesa era venuta meno da ambo le parti.

Vettel è stato legato alla Ferrari per cinque anni e a fine 2020 ci sarà l'epilogo della sua carriera in casa Maranello. Il pilota tedesco, nella sua carriera, ha vinto quattro titoli iridati, ma non è mai riuscito a diventare Campione del Mondo con la Ferrari.

Cosa deciderà per il dopo Ferrari? Il suo futuro è tutt'altro che certo. Si vocifera di un possibile approdo in Mercedes, qualora si liberasse un sedile, o addirittura che potrebbe lasciare la F1. La Ferrari ha dunque scelto di puntare tutto sul giovane monegasco Charles Leclerc, che ha rinnovato il contratto fino al 2024.

Sainz Jr potrebbe essere il sostituto di Vettel

Intanto ci si chiede chi sarà il nuovo pilota che affiancherà Leclerc. Tra le possibili indiscrezioni, la squadra di Maranello [VIDEO] sembra intenzionata ad accogliere la punta della McLaren, richiamando un altro spagnolo, dopo Alonso, ossia Carlos Sainz Jr. Il pilota, che ha un contratto con la McLaren, sarebbe in vantaggio rispetto a Daniel Ricciardo poiché la sua posizione si adegua meglio al profilo ferrarista; inoltre, avrebbe richiesto un contratto non troppo oneroso che si aggirerebbe intorno agli 8 milioni di euro all'anno.

Carlos Sainz è un ottimo pilota, ancora molto giovane, e ha dimostrato nelle stagioni passate tutto il suo gran potenziale. Per la Ferrari potrebbe essere dunque la scelta azzeccata. Per Sainz sarebbe un ritorno in Italia perché ha già guidato dal 2015 al 2017 la monoposto Toro Rosso di Faenza. Lo scorso anno, il pilota spagnolo si è classificato dietro Sebastian Vettel, al 6° posto del Mondiale, totalizzando 96 punti.

Oltre a queste due ipotesi ci sarebbe anche una terza alternativa, seppur meno appetibile. Si allude al pilota italiano Antonio Giovinazzi, che attualmente è nell'Alfa Romeo.

Il Mondiale potrebbe ripartire il 5 luglio dall'Austria

Nel frattempo, a causa del COVID-19, il campionato di Formula 1 ha subito diverse cancellazioni e rinvii.

Nelle ultime ore è stata diffusa una bozza del calendario. In base alle indiscrezioni trapelate il Mondiale potrebbe ripartire il 5 luglio con il Gran Premio d'Austria; dovrebbero seguire in tutto altre 18 gare da disputare in 16 diversi Paesi. Il calendario ovviamente è ancora provvisorio in quanto verrà definito in base all'evolversi della pandemia nei diversi Paesi.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!