Per il giorno giovedì 23 aprile è stato indetto uno sciopero dai sindacati CGIL, CISL, UIL, e UGL che riguarderà le due linee ferroviarie della Cumana e della Circumflegrea, che collegano il capoluogo campano con i comuni limitrofi e i principali quartieri. Si tratta dunque di uno sciopero riguardante la sola azienda E.A.V., che, quindi, non interesserà le altre aziende dei trasporti pubblici. Tutte le altre linee dell'ormai ex S.E.P.S.A. non saranno interessate, come garantito dall'azienda stessa sul proprio sito.

Le fasce orarie garantite

Il servizio è garantito dalle 5.00 alle 8.00 e dalle 14.30 alle 17.00, mentre le ultime partenze prima dello sciopero a disposizione saranno le seguenti:

  • da Montesanto verso Torregaveta ore 7.41
  • da Montesanto verso Torregaveta ore 8.00
  • da Montesanto verso Licola ore 8.43
  • da Licola per Montesanto ore 7.43

Alla ripresa del servizio:

  • da Fuorigrotta verso Montesanto ore 14.30
  • da Montesanto verso Torregaveta ore 14.41
  • da Torregaveta per Montesanto ore 14.40
  • da Montesanto verso Licola ore 14.43
  • da Quarto verso Montesanto ore 14.32
  • da Licola per Montesanto ore 14.43

Prima della ripresa dallo sciopero:

  • da Montesanto verso Torregaveta ore 17.21
  • da Torregaveta verso Montesanto ore 17.20
  • da Montesanto per Licola ore 17.23
  • da Licola per Montesanto ore 17.23

In una situazione già difficile per quanto riguarda i trasporti pubblici, questo sciopero va ad aggravare nuovamente le cose. Ma al di là di quelli annunciati, bisognerebbe indagare sulle mancanze sempre frequenti del servizio regolare, che talvolta latita completamente lasciando operai, studenti e cittadini tutti nello sconforto totale e nell'abbandono a loro stessi, senza la ben che minima assunzione di responsabilità, né da parte dell'azienda stessa, né delle amministrazioni pubbliche. Eppure lo stravolgimento dei titoli di viaggio (con conseguente aumento del prezzo dei biglietti) non sembra aver portato, almeno dal punto di vista dei passeggeri, dei miglioramenti apprezzabili, anzi...

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto