All'alba di questa mattina, 7 luglio, a Torre Annunziata in provincia di Napoli è crollata una palazzina di quattro piani, in cui vivevano due famiglie.

Una palazzina di quattro piani

Era una palazzina formata da quattro piani, nei primi due si stavano facendo dei lavori di ristrutturazione e i testimoni parlano che sopra al quarto piano c'era anche un attico. Due le famiglie coinvolte, anche quello di un tecnico del comune che, stando alle ipotesi dei testimoni, viveva appunto nell'attico insieme alla sua famiglia.

Pubblicità
Pubblicità

Al momento i dispersi sono otto tra cui ci sono anche dei bambini e si scava con mani nude per paura di ulteriori crolli in quanto sotto le macerie possono esserci ancora delle persone vive. Il crollo è avvenuto intorno alle 6:30 di questa mattina e sulle cause ci si interroga, infatti la Procura di Torre Annunziata ha aperto un'inchiesta "per crollo colposo".

Le persone che vivevano in questa palazzina sono state colte nel sonno e al momento ci sono, oltre ai vigili del fuoco e protezione civile, anche le forze di polizia sia municipale che di sicurezza.

Pubblicità

Alle operazioni di soccorso però stanno partecipando anche persone venute da tutta la città cercando dare un supporto fisico agli operatori che stanno scavando da stamattina e soprattutto di dare sostegno morale ai parenti delle vittime coinvolte da questa tragedia.

Forse le vibrazioni dei treni tra le cause del crollo

La palazzina è situata vicino a dei binari e si sta indagando anche sulle vibrazioni che possono causare il passaggio dei treni e che sicuramente influiscono, in qualche modo, sugli eventuali crolli.

E a tal proposito Trenitalia fa sapere che a quell'ora e durante la notte non passano treni, questo appunto per precisare anche quanto detto dal Sindaco di Torre Annunziata, il quale ha ribadito l'ipotesi che che "i passaggi dei treni e le eventuali sollecitazioni possono contribuire al crollo delle palazzine". E comunque le cause sono tutte ancora da accertare e tra l'altro nell'ufficio tecnico del comune si cominciano già a prendere i documenti relativi a tutti questi lavori che si stavano facendo nel primo e secondo piano.

Poco fa i soccorritori hanno chiesto il massimo silenzio in quanto hanno avuto dei segnali che forse c'è qualcuno che chiede aiuto, infatti i soccorritori stanno scavando in un punto preciso e sono convinti che siano arrivati vicino ad una persone. Si scava ininterrottamente da stamattina presto e c'è tutta Torre Annunziata per dare una mano e un sostegno morale

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto