Nuovo caso di morte dovuta a meningite e al batterio del meningococco. Questa volta a perde la vita a causa del letale virus letale è stato un giovane ragazzo originario di Nola, in provincia di Napoli [VIDEO]. Si tratta di Giuseppe De Falco, per gli amici Peppe o Peppino, come lo chiamavano quasi tutti. La terribile infezione virale non ha lasciato scampo all'uomo, reduce da un lungo periodo di osservazione. Esiste un vero e proprio allarme meningite, soprattutto nella regione Campania, nella quale - dall'inizio dell'anno 2018 - ammontano a ben cinque i casi accertati di morti dovute al batterio killer. La morte del giovane Giuseppe, residente nella città dei gigli e del filosofo Giordano Bruno, è avvenuta nella serata di ieri, 16 maggio 2018, poco prima della mezzanotte.

L'intera comunità nolana è rimasta sconvolta da questo ennesimo lutto.

I messaggi di condoglianze su Facebook

Giuseppe De Falco era originario di San Gennaro Vesuviano (NA), ma viveva stabilmente nella città dei gigli da diversi anni. Lavorava come commesso presso il negozio di elettrodomestici 'La Stella' di Nola. Amava molto la vita sociale e stare in compagnia degli amici. Tifosissimo sfegatato del S.S.C. Napoli, adorava viaggiare e aveva una grande passione per le moto e auto d'epoca. Centinai i messaggi di cordoglio e condoglianze apparsi sulla pagina del ragazzo sul social network Facebook: 'L'unica cosa positiva (passatemi il termine) è che starai di nuovo vicino al tuo amato padre che tanto ti mancava' - scrive Giusy, una sua amica. 'Amico mio, non ci posso credere.

Rimarrai sempre nel mio cuore e ti vorro' sempre bene' - è il messaggio scritto da Filomena. Pasquale, invece, ha voluto congedarlo così, esprimendo tutta la sua incredulità per una morte davvero inaspettata: 'Non ho parole. Non si capisce più nulla. Buon viaggio, amico mio. Riposa in pace!'.

I precedenti

Intanto si è diffusa nel comune vesuviano grande paura e timore per un probabile contagio e/o epidemia di questo virus micidiale che, solamente nell'anno in corso ha tolto la vita a ben undici persone sul territorio nazionale italiano. L'ultimo caso di accertata meningite da meningococco in Campania risale allo scorso scorso 14 marzo 2018, proprio a Nola [VIDEO]: a perdere la vita fu una bambina di appena sette mesi, Sofia Ambrosino, colpita improvvisamente da febbre altissima. Anche in quel caso, la notizia della dipartita del piccolo angelo lasciò tutti senza parole.