Tragedia questa mattina a Mykonos, in Grecia, dove un giovane di soli ventidue anni ha perso la vita questa mattina mentre si trovava al mare con gli amici: il ragazzo avrebbe accusato un malore prima di cadere fatalmente dall'acqua scooter.

Il malore in acqua e le indagini sulla vicenda

Ponticelli in lutto per la morte improvvisa di Antonio Borrelli, un giovane di soli ventidue anni che come tanti suoi coetanei si era recato in terra greca, e più precisamente sull'affollatissima isola di Mykonos, per trascorrere le vacanze estive all'insegna del relax, del divertimento e della spensieratezza.

Stando a quanto si apprende dalle prime testimonianze raccolte sul posto, il ragazzo avrebbe accusato un malore mentre si trovava a bordo di un'acqua scooter noleggiato per qualche ora insieme agli amici nella mattinata di oggi. Ed è proprio mentre il gruppo si divertiva a cavalcare le onde che si è consumata la tragedia: Antonio cade improvvisamente in acqua, privo di sensi, finendo per annegare nel giro di pochi secondi.

Inutili i soccorsi, giunti sul luogo della tragedia alcuni minuti dopo: il ventiduenne è morto negli attimi immediatamente successivi la caduta in acqua, travolto anche dall'ingente peso dello scooter, rendendo impossibile qualsiasi tentativo di salvataggio. Sulla triste vicenda indagano attualmente le autorità greche, che hanno provveduto a raccogliere le prime testimonianze e a sequestrare la moto d'acqua per effettuare tutti i rilievi del caso. Sulla salma del ventiduenne sarà effettuato a breve l'esame autoptico affinché possa esser determinata con certezza la causa mortis.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La tragica morte di Ciro in Kenya

La morte di Antonio, ragazzo residente nel quartiere Ponticelli, (area est di Napoli), ricorda da vicino la tragedia consumatasi qualche giorno fa in terra africana, e più precisamente in Kenya [VIDEO], dove un altro napoletano ha perso la vita mentre si trovava in viaggio di nozze in compagnia della moglie e di altre persone. Ciro, quarant'anni, residente ad Acerra, è deceduto mentre effettuava una escursione in compagnia di Angela, la donna che aveva portato all'altare soltanto qualche giorno prima e con la quale avrebbe dovuto condividere il proprio percorso di esistenza.

Il caldo eccessivo aveva spinto la coppia a tuffarsi rapidamente in acqua per ripararsi dalla calura africana, ma qualcosa è andato storto: Ciro, al pari del giovanissimo Antonio, accusa un malore improvviso e muore sotto gli occhi della moglie, che non ha potuto fare altro che assistere inerme a questa triste scena che ricorderà senza dubbio come la più brutta avventura della sua vita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto