Infilare gli alieni nelle proprie esternazioni sta diventando una moda, un modo per ricavarsi spazio sui Media, un sistema per ritagliarsi aree di visibilità, financo un mezzo per fare campagna elettorale. I presunti visitatori spaziali o misteriosi coinquilini a nostra insaputa, vengono chiamati in causa con sempre maggiore frequenza da personaggi pubblici che "tirano loro la giacchetta", eleggendoli ad arbitri delle proprie dispute o ricavandone persino utili "exempla" per metaforiche parabole.
In particolare, lo sfruttamento utilitaristico dei visitatori da altri mondi è stato recentemente sfruttato in politica, economia e persino nella religione.


POLITICA: Il 49 enne ex sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, una laurea in Scienze Politiche ed una Filosofia, ha vinto le primarie del centrosinistra a marzo del 2014, nonostante un processo pendente per falso e truffa (che la Procura ha ribattezzato "Inchiesta Mare e Monti"); con la candidatura in tasca si è presentato negli studi di una televisione locale, elencando il suo programma. Tra i punti rilevanti, D'Alfonso ha candidamente inserito la "difesa del Mare Adriatico dall'invasione degli alieni", aggiungendo di possedere le prove che gli Ufo si sarebbero messi in cammino. In questo caso si parla di alieni ostili, con intenti vessatori e propositi di conquista. Come poi D'Alfonso abbia intenzione di organizzare le difese non è dato di sapere. Il dubbio, tutt'ora irrisolto, è se gli alieni attaccheranno dal Mare o, piuttosto, dai Monti.


ECONOMIA: Non è trascorso molto tempo da quando, durante una trasmissione televisiva, lasciando basita e senza parole l'intervistatrice di turno, Karen Hudes - laurea in legge a Yale, carriera nella Banca mondiale per oltre 20 anni come Senior Counsel - se ne è uscita con una dichiarazione a dir poco esplosiva: "una razza aliena risiede sulla terra dal tempo delle piramidi e controlla l'economia e la religione". Secondo la Hudes gli alieni ed i loro discendenti "ibridi" muoverebbero le fila di ogni azione sulla terra, avendo - tramite i Gesuiti - un controllo ricattatorio persino sul Vaticano. Sorge il legittimo sospetto che non sia stata una grande idea lasciare per anni l'economia mondiale in mano a soggetti come la Hudes, il che spiegherebbe il perché dell'attuale crisi globale. Se invece la Hudes avesse ipoteticamente ragione, quell'accenno ai Gesuiti ed al Vaticano ci porta direttamente alla terza voce di questo elenco: la Religione.


RELIGIONE: Papa Francesco, nel corso di una recentissima omelia, ha utilizzato la "metafora aliena" per affermare che i sacramenti non si negano a nessuno, quando ha ipotizzato che una spedizione di marziani potrebbe richiedere di essere battezzata, magari suscitando scandalo al pari di quella comunità di pagani (Atti degli Apostoli) avvicinata da Pietro che, per questo, si tirò dietro le critiche dei cristiani di Gerusalemme, contrari al fatto che l'apostolo avesse cenato con dei non circoncisi e li avesse persino battezzati.
Sotto sotto, qualcuno ha suggerito che il Papa stia cercando di sdoganare, a piccoli passi, la scomoda verità dell'esistenza degli extraterrestri: d'altronde il Papa è un gesuita. Che cosa diceva la Hudes?


In conclusione, questo tirare in ballo gli alieni per qualsiasi evenienza sembra il topic del momento: viene da chiedersi se tale tendenza non ci stia rendendo, alla fine, degli alienati.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto